11 dicembre 2018 - 4:52 pm


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

Animal Rights Exxx…Polzive!!! Più cani, meno umani: Il comune di Udine patrocina un’associazione anti-caccia che invoca l’assistenza sanitaria per i cani 24su24; Elevare e garantire i diritti ai cinghiali, caprioli, nutrie, lupi, volpi e cimici; paga pantalone, gli esseri umani possono attendere

Se non hai mai passeggiato nella foresta di Epping (The battle on Epping forest), non puoi capire. Viva la caccia. Il consigliere comunale di Pasian di Prato, Tarcisio Rossi espone il trofeo: un cighiale appena colpito, classe A 80Kg.  Udine invasa dai talebani, ma non gli esseri umani dublinanti che gironzolano per la città, bensì dai fanatici contro la caccia e morbosamente attaccati a qualsiasi tipo di animale, anche zanzare e cimici, ma in particolare dei cani che, il più delle volte, rilasciano la merdina sui marciapiedi delle città, nelle aiuole, pisciano su per i muri, entrano nei supermercati, alitano come barbari. Per loro, un’associazione di Udine invoca l’assistenza di un veterinario 24 su 24. Nemmeno gli esseri umani, quelli in Cavarzerani, godono di tanta attenzione. Prima i cani, poi gli esseri umani.

L’associazione di Udine che difende i diritti degli animali (V. for animal rights”) ottiene il patrocinio del comune guidato da Fontanini per una manifestazione programmata per sabato 27 ottobre in piazza San Giacomo. Qual’è il tema della manifestazione? “Un servizio veterinario dalla parte degli animali”.

Secondo voci di corridoio, l’assemblea pubblica sarà anche l’occasione per contestare la caccia, i cacciatori e tutti coloro che, incolpevolmente, investono caprioli, cinghiali, leprotti, fagiani lungo le strade friulane. I danni alle auto che provocano le bestie sono a carico degli automobilisti.

Related posts