17 Luglio 2019 - 8:39 am


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

A&T 2000 Exxx…Polzive!!! Assemblea del consorzio friulano col batticuore: la leghista Marilena Domini entra nel cda per un soffio, il sindaco di Codroipo vota contro; Andrea Pozzo, sindaco di Pasian di Prato, eletto all’unanimità presidente del controllo analogo;

Si è svolta stasera a Codroipo (Ud) l’assemblea dei rappresentanti della cinquantina di comuni che fanno parte della spa dei servizi ambientali A&T 2000. L’assemblea è stata convocata per eleggere il sostituto della presidente Arteni, quota Lega, dimessasi lo scorso anno. Come da intesa fra Forza Italia e Lega, è stata eletta la leghista Marilena Domini di Fagagna, quota Barberio. Tuttavia l’elezione di Marilena Domini è stata viziata dal colpo di scena del sindaco di Codroipo Marchetti che ha votato inspiegabilmente contro, indicando il nome della Maniago. Secondo rimbalzi di corridoio, pare che anche il voto su delega di Moschioni, sindaco di Corno di Rosazzo (Ud), sia finito alla Maniago e contro la candidata leghista. Un giallo che ha messo in fibrillazione tutta l’assemblea visto che l’obiettivo di Forza Italia e Lega era quello di mantenere il controllo sulla Spa pur in presenza di un presidente, Aita, dichiaratamente di centrosinistra e rappresentante del consorzio dei comuni della Collinare, l’obiettivo è stato comunque centrato.

Se l’elezione della Domini è avvenuta sul filo di lana, altrettanto non si può dire per il sindaco di Pasian di Prato Andrea Pozzo, eletto presidente del controllo analogo all’unanimità e che certifica un avvio di stagione politica per il sindaco davvero promettente che va ad arricchire un en plein politico di alto valore simbolico poiché sullo sfondo della spa A&T 2000, si staglia una ruggine sempre più indurita fra Saro e Barberio, due teste di serie che si stanno confrontando in vista delle elezioni amministrative di maggio.

A Codroipo il punto a favore lo hanno segnato Barberio e Pozzo. 

Related posts