21 maggio 2018 - 5:24 am


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

A&T 2000 Exxx…Polzive!!! Le dimissioni della presidente Anna Arteni alimentano gli appetiti attorno alla spa dei servizi ambientali; ieri sera riunito a Codroipo il coordinamento dei soci. Luciano Aita nuovo presidente

Di nuovo, fanali accesi sul tormento A&T 2000, interessi, poltrone, giochi di potere, correnti, attorno a una delle partecipate più appetitose del Friuli che tratta di rifiuti. Cose serie che rimbalzano dopo le dimissioni avvenute circa 10 giorni fa della presidente del CDA Anna Arteni, incompatibile.

Ieri sera a Codroipo è stato convocato il coordinamento dei sindaci per la nomina del nuovo presidente del controllo analogo attualmente in capo a Fabio Marchetti; nulla di fatto: il sindaco di Codroipo resterà in carica almeno fino a settembre, quando sarà fatta chiarezza sul ruolo di Anna Arteni, presidente dimissionario (quota Lega), attualmente incompatibile con il suo nuovo incarico di dipendente pubblico.

Il CDA della spa resta per ora congelato con i due membri che sono Aita e Graberi, con l’attuale vice, Aita, che svolgerà le funzioni di presidente temporaneo, in attesa di risolvere le questioni dell’incompatibilità della Arteni.

Va ricordato che Anna Arteni, era stata eletta nel mese di aprile del 2017 dopo una tormentata stagione di lacerazioni seguite alle dimissioni dell’amministratore unico Tullio Picco. Una guerra di poltrone che ora si ripresenta visto il prestigio che rappresenta la società di servizi ambientali che riunisce ben una cinquantina di comuni del Friuli. Un business di alto livello con bilanci in ottimo stato, un costo per il personale di circa 1 milione 700mila euri, un direttore, Renato Bernes, da 100mula euri/anno, inquadrato dirigente nel lontano 2005 la cui delibera del nuovo inquadramento era stata firmato da egli stesso (presidente del cda di allora era Nicola Turello).

Related posts