25 febbraio 2018 - 6:50 pm


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

CENTRODESTRA FVG EXXX…POLZIVE!!! UNITI SI VINCE: TONDO, COLAUTTI E URBANI ATTOVAGLIATI IN SEGRETO ALL’ODEON DI UDINE: IMBOSCATA A COMPAGNON, INCOGNITA REVELANT; FDI INCONTRA FONTANINI

Duello a distanza fra Angelo Compagnon e Renzo Tondo, in palio il seggio al parlamento.

Anche oggi a Udine il teatro della politica ha fatto salire la pressione, cuore batticuore, pressione al limite.

Calcio d’inizio all’ora di pranzo, pizzeria Odeon di Vigorito, locale elegante e buen ritiro del mondo politico nordestino. Attovagliati tre protagonisti del turbolento assetto del centrismo locale: Renzo Tondo, Alessandro Colautti e un sindaco sulle spine: Paolo Urbani, in pratica, i vertici di Autonomia responsabile e quelli dell’Udc, sono loro i componenti del cosidetto “quarto polo”.

Tondo (Fitto) vuole andare a Roma, Compagnon (Cesa) pure; il sindaco dimissionario di Gemona Paolo Urbani, in regione; Revelant non ci pensa nemmeno alla candidatura a sindaco e quindi, l’incastro non s’incastra.

Occorre sfoltire il numero dei pretendenti. In questo senso, serve una “copertura” al segretario regionale dell’Udc Paolo Urbani in funzione anti Compagnon; chi la può offrire? solo A.R. nelle sembianze di Renzo Tondo. L’incastro prende forma: Tondo a Roma, Compagnon a Povoletto, Colautti in regione con Autonomia Responsabile, Paolo Urbani, fuori dal tunnel in cui si è cacciato, con in tasca la garanzia di Tondo e Roberto Revelant che resta nel “giro” dell’ex presidente. Ora manca il killer (politicamente…). Pressione alta.

In serata a Udine si sono incontrati anche i delegati di Fratelli d’italia, Ugo Falcone e Gianni Candotto, con il candidato sindaco di Udine, Pietro Fontanini, garante la delegazione leghista composta da Maurizio Franz e da Zorro Grattoni. Scontato l’appoggio al candidato imposto.

Related posts