20 Settembre 2019 - 6:38 pm


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

CentroDestraFVG Exxx…Polzive!!! La crisi non è solo a Roma: Volano gli stracci in maggioranza regionale, riservatissimo vertice oggi a Udine. Scazzo mondiale Saro-Savino. Sbrego forzista Zanin-Riccardi. Il retroscena esclusivo.

Il presidente Fedriga, prima di raggiungere Rimini per il meeting di CL, aveva convocato per la tarda mattinata di oggi, un vertice di maggioranza a Udine in via Sabbadini. Tema dell’incontro, ridurre le schermaglie fra alleati e arginare l’evacuazione di notizie non proprio rasserenanti all’esterno del palazzo. Oltre a Fedriga erano presenti Saro, Rizzetto, Manzan, Tondo, Giacomelli, Di Bert, Savino, Riccardi, Nicoli, Bordin e Scoccimarro, a intermittenza.

Si tratta d’infilare un turbo al progetto di riforma complessivo della regione che stenta a decollare. Enti locali, economia, turismo, riforma sanitaria. Rispunta un vecchio pallino di Tondo per far ripartire l’economia, ovvero la fiscalità di vantaggio; sugli enti locali, entro settembre, ci saranno novità, ma è sulla sanità che i toni si sono alzati. Chi vuole la testa di Riccardi? in questo senso, alla coordinatrice regionale di Forza Italia Savino, gli si sono girati gli zebedei e ha inveito duramente contro Saro accusandolo di voler danneggiare la coalizione andando in giro a sparlare del debito della sanità fvg. La tensione, nel conclave udinese, sale pericolosamente e Fedriga, visto il caos, chiude rapidamente la riunione prima che il mercurio raggiunga temperature da fonderia. Tuttavia, anche in questo caso, il retroscena ribalta la scena e poco dopo il vertice, il presidente si è incontrato con Saro e Zanin per dialogare sul futuro e sui nuovi rapporti di forza che andranno a costituirsi con la ripresa dell’attività politica regionale. Sorprese. Sullo sfondo restano le incognite delle conseguenze di una Lega spaccata e non più fedele al Rosario di Salvini. 

Related posts