17 dicembre 2018 - 8:23 pm


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

Codroipo (Ud) Exxx…Polzive!!! MedioFriuli peggio di Udine e di Baghdad: pestato a sangue il titolare del bar Miani, ha rischiato la vita; politici alla larga dalle rogne: il sindaco a teatro coi bambolotti; Bozzini (Lega) impaurito; l’On. Sandra Savino, eletta nel territorio, organizza una festa a villa Manin. Nessun appello a Salvini, tutti se ne sbattono.

Alessio Frappa, il titolare del centralissimo Caffé Miani di Codroipo (Ud), venerdì sera ha rischiato la vita. Si è rifiutato di dar da bere a un gruppo di avventori di colore visibilmente ubriachi; la reazione di uno di essi è stata ferocissima: si è scagliato contro Frappa colpendolo con una sedia e procurandogli ferite alla testa e a un occhio. Ha rischiato la vita.

Da alcuni mesi i residenti del centro codroipese e alcuni titolari di locali pubblici, sono esasperati per le continue e disinvolte scorribande di ragazzi di origine straniera che devastano la città.

Codroipo come Udine, come Baghdad, come la Tripolitania. Tutto tace. Un silenzio assordante si alza da parte del sindaco, troppo occupato a spegnere le polemiche sui bambolotti all’asilo, il segretario leghista del decreto-sicurezza Bozzini impaurito, l’assessore alla sicurezza a funghi. Per converso e con sorpresa, Sandra Savino, l’onorevole di Forza Italia eletta nel collegio di Codroipo, organizza la festa del ringraziamento per il 15 dicembre a villa Manin.

Auguri di Natale e un sentito grazie ai leghisti che l’hanno votata.

Sandra Savino è coordinatrice regionale di quel partito che sul poltronificio e sui compensi ai trombati (Carlantoni, Monassi, Anzit, Molinaro…), ha costruito il consenso.

Chissenefrega degli esercenti e della loro sicurezza? ci pensino i Prefetti! Codroipo, Medio Friuli messo a ferro e fuoco, ma il 15 dicembre si fa festa.

Related posts