16 agosto 2018 - 6:42 pm


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

Padova. Sparati 5 colpi di pistola contro l’abitazione del giornalista friulano Ario Gervasutti

Ario Gervasutti, nato a Palmanova, è il figlio di Gervasutti che ha diretto il Messaggero Veneto a metà degli anni novanta. Ha subito un attentato nella notte fra domenica e lunedì nella sua casa di Padova.

Da Il Gazzettino:

Attentato nella notte a Padova in zona Chiesanuova contro la casa del giornalista del Gazzettino Ario Gervasutti: pochi minuti prima delle 2 sono stati sparati 5 colpi di pistola in rapida successione. Il collega, svegliato di soprassalto, ha messo al sicuro la famiglia e poi  ha subito chiamato i carabinieri arrivati sul posto in pochi minuti: per tutta la notte sono stati effettuati rilievi della Scientifica, è stata chiusa la strada e sono partite le indagini. I proiettili  rinvenuti in casa sono 3, nella camera che dà sulla strada. Altri 2 colpi hanno raggiunto il muro esterno. 

«Sono sconvolto – racconta Ario Gervasutti – mia moglie e i miei due figli  erano in casa, 3 colpi hanno raggiunto la camera da letto dove dormivano i ragazzi. Al momento non ho idea di chi sia stato: non ho  ricevuto minacce, ma non escludo che l’episodio possa essere  legato alla mia attività professionale».

Le indagini sono in corso e al momento non si esclude alcuna ipotesi: possibile possa trattarsi del gesto di un folle. Ario Gervasutti, 55 anni, friulano di Palmanova, che ha iniziato giovanissimo al Gazzettino – in redazione a Padova – per poi lavorare a Milano, quindi rientrare al Gazzettino come inviato speciale e dirigere per 7 anni il Giornale di Vicenza, prima di rientrare nel 2016 nell’ufficio centrale del nostro giornale.  Ha pubblicato anche a il libro-inchiesta “Le verità sfiorate. Misteri veneti omicidi senza colpevoli” (Mursia ed.), cronaca di 10 delitti compiuti in Veneto dal 1990 al 2005, i cui colpevoli, a distanza di anni, restano ancora sconosciuti. 
 

Related posts