25 settembre 2018 - 3:48 pm


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

Giornalisti Fvg Exxx…Polzive!!! Scoppia il giallo dell’estate. A che servono i crediti formativi? A nulla! requisito inesistente nel bando per giornalisti del comune di Udine; l’Ordine dei giornalisti non interviene

Scoppia un giallo a tinte fortissime e canicolari. Spariti dai radar i tanto strombazzati crediti professionali per i giornalisti.

Si sono chiusi oggi i termini di presentazione per la selezione di due giornalisti da assegnare all’ufficio del sindaco di Udine (Fvg), Fontanini. Uno con categoria C (senza laurea, in divergenza con gli accordi fra FNSI ed enti locali) e uno in categoria D. I colleghi che hanno letto il bando di selezione, avranno notato che fra i requisiti di ammissione alla procedura, a parte il colloquio per la lingua inglese, non vi è alcuna richiesta di assolvimento dell’obbligo formativo.

L’ordine dei giornalisti, non fa una piega. A che serve frequentare i corsi se alla fine della fiera, nelle pubbliche amministrazioni, i crediti determinati dalla frequenza ai corsi di Formazione professionale non vengono richiesti?

Ecco una sintesi del nuovo regolamento totalmente ignorato dal sindaco Fontanini e dagli uffici comunali.

Dal regolamento pubblicato sul bollettino ufficiale del Ministero della Giustizia del 31 maggio 2016, si ricava che dal 2014 è stato istituita la formazione professionale continua per tutti i giornalisti in attività.

Il periodo di FPC è triennale a partire dal 1° gennaio 2014. L’anno formativo decorre dal 1° gennaio. Il credito formativo professionale (CFP) è l’unità di misura per l’assolvimento della FPC e si basa sul parametro: 1 ora = 1 CFP.

Per l’assolvimento dell’obbligo formativo l’iscritto è tenuto ad acquisire 60 crediti in ciascun triennio (con un minimo di 15 annuali) di cui almeno 20 derivanti da eventi deontologici. La Formazione Professionale Continua ai sensi della Legge 148/2011 è obbligo deontologico per tutti i giornalisti in attività.

L’Ordine regionale verifica l’eventuale inadempienza con l’invito al giornalista ad avviare entro tre mesi il percorso formativo che deve essere completato per la parte contestata nei successivi 90 giorni. Qualora persista l’inosservanza, il Consiglio regionale dell’Ordine ne dà segnalazione al Consiglio di disciplina territoriale.

Quanti sono i giornalisti in regola con i crediti formativi obbligatori che hanno presentato la domanda nel comune di Udine?

Related posts