21 Ottobre 2019 - 10:18 pm


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

Giulio Regeni Exxx…Polzive!!! Dopo 3 anni Fedriga fa rimuovere lo striscione di Amnesty da tutte le sedi della Regione FVG; Serracchiani: “Atteggiamento insensibile”. Anche il sindaco di Udine Fontanini intenzionato a rimuoverlo. Lo striscione non verrà più esposto,

I più maliziosi sostengono che la rimozione dello striscione è frutto di un “furbata” comunicativa: Distrarre l’opinione pubblica dal caos PuntoNascita con Regeni. Funziona.

Lo striscione giallo di Amnesty International con la scritta «Verità per Giulio Regeni» è stato rimosso nel pomeriggio di oggi, giovedì 20 giugno, dal palazzo della Regione Fvg, in piazza Unità d’Italia a Trieste, dove era stato esposto nel 2016 personalmente dalla allora presidente della Regione, Debora Serracchiani (Pd). Lo striscione è stato tolto per far spazio agli addobbi per il campionato europeo under 21 di calcio. Serracchiani, via twitter replica: “Fedriga, stizzito, ha appena detto che non lo metterà più. Ennesimo atteggiamento insensibile e deludente”. Fedriga farà togliere lo striscione da tutte le sedi di rappresentanza della regione. E’ molto probabile che anche il sindaco di Udine Fontanini, segua le indicazioni del presidente. Per ora, appare il solito banner sul sito ufficiale della regione. 

Dipiazza, sindaco di Trieste, lo tolse dal palazzo del comune appena venne eletto e da allora non fu più riappeso. Ecco il comunicato di Fedriga: «Malgrado non condivida la politica degli striscioni e dei braccialetti, non ho fatto rimuovere lo striscione per più di un anno per non portare nell’agone politico la morte di un ragazzo. Evidentemente questa sensibilità non appartiene a tutti e ad ogni occasione non si perde tempo per alimentare polemiche. Ricordo, ad esempio, quando lo striscione è stato rimosso per qualche giorno su richiesta di una produzione cinematografica; sempre in circostanze simili, altre polemiche sono state fomentate perché la riaffissione è avvenuta con poche ore di ritardo rispetto alla fine delle riprese stesse. Oggi – prosegue Fedriga – arriva l’ennesima pretestuosa provocazione, in conseguenza della nostra decisione di addobbare il palazzo per gli europei under 21 che si tengono nella nostra regione. Perfino la Uefa mi ha dovuto scrivere impaurita da sterili tormentoni che non fanno altro che strumentalizzare il dramma avvenuto.
«Siamo sconcertati dalla notizia che lo striscione appeso alla facciata del Palazzo della Regione in piazza Unità di sostegno alla campagna per la richiesta di “Verità e Giustizia per Giulio Regeni” è stato tolto. Il motivo? Affiggere i manifesti per gli Europei Under 21 di calcio». Così il consigliere regionale di Open Fvg, Furio Honsell, ed ex sindaco di Udine.

Related posts