21 ottobre 2017 - 4:58 am


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

GRADO EXXX…POLZIVE!!! CATRAME ROSA SULL’ISOLA E SUL PD: LA MEDEOT ASFALTA LA CROCEROSSINA SILVIA CARUSO, TORNA A CASA TUA CHE NON TOLGO LA FIRMA SULLA MOZIONE CONTRO I MIGRANTES. ESCLUSIVO

Missione: convincere la consigliera comunale di Grado, Elisabetta Medeot, iscritta al PD, a togliere la firma sulla mozione ultra ideologica contro i migrantes che sarà discussa lunedì in consiglio.

Silvia Caruso, già sindaco di San Canzian d’Isonzo e ambiziosa pretendente alla segreteria del PD provinciale di Gorizia (quota Gherghetta), nonché mentitrice a chi scrive, ha indossato i panni del pompiere, senza successo.

Ieri, all’ora del tramonto e in un locale di Grado, la Caruso ha convocato Elisabetta Medeot e altri, per convincere l’eretica consigliera iscritta al PD, a ritirare la firma sulla mozione (vedi Leopost del 5 ottobre) dai connotati fortemente ideologici e targata centrodestra: no migrantes sull’isola, prima i gradesi, del resto la sua lista si chiama: “Grassie Gravo”.

Nulla da fare, Elisabetta Medeot non recede e anzi, asfalta con piglio isolano l’ambiziosa crocerossina isontina che pensava di meritarsi a Grado un credito verso la segreteria andando a fare lezioni di terzomondismo sull’isola.

Silvia Caruso, quand’era sindaco, si è sempre distinta per l’accoglienza degli stranieri, molto bergogliana e terzomondista; il suo modello è Terranova: un cumulo di biciclette abbandonate che il blogger fotografò e pubblicò alla fine di giugno del 2015. Presistoria. Tuttavia il caso Medeot, non si ferma a Canossa con l’ambiziosa isontina e mentitrice, il tormento della firma sul documento anti-migrantes sarà discusso e approfondito ai piani alti dei Dem anche perché Maio e Serracchiani hanno grosse responsabilità sulla gestione del partito sull’isola. Nel frattempo l’eretica Medeot fa sapere che il PD è il suo partito ma non con quelli di Grado. 

Related posts