21 luglio 2018 - 9:23 pm


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

He’s Back…Silvio Berlusconi Exxx…Polzive!!! Il leader di Forza Italia potrebbe tornare al senato con le suppletive: In Friuli ho passato giorni bellissimi. Tra le ipotesi, spunta il collegio triestino di Laura Stabile

I fatti sono dettagliati su “Il Messaggero” di Roma a firma di Emiliano Pucci: “Si lavora affinché Berlusconi possa tornare in senato”.

Premessa principale: la neosenatrice di Forza Italia, Laura Stabile eletta nel collegio uninominale di Trieste contro Illy, ha sempre desiderato, sopra ogni altra cosa, sostituire il consorte Walter Zalukar alla guida del pronto soccorso dell’azienda sanitaria di Trieste, la politica è stata una scelta improvvisa, in quanto a membro CSM, si vedrà; vieppiù che Sandra Savino è stata la prima, quando si trattava della camera, disposta a dimettersi per far entrare il Cavaliere.

Premessa subordinata: Berlusconi è rimasto molto colpito dal calore dei friulani che gli hanno riservato nei giorni precedenti le elezioni regionali. In questo senso, le probabilità che nell’eventualità di elezioni suppletive al senato si pensi al collegio uninominale di Trieste, sono molto alte. Anche per via dell’altro senatore, Luca Ciriani che è stato eletto in quota Fratelli d’Italia in Friuli e quindi non cederà il posto. La polpa:

Silvio Berlusconi è di nuovo tentato di riprendersi lo scranno del Senato, dopo l’onta del 2013 quando fu defenestrato da palazzo Madama. Quelli di 5 Stelle esultarono ed esposero uno striscione: Fuori uno, tutti a casa. Dal 12 maggio l’ ex premier però è tornato candidabile con il via libera del Tribunale di Sorveglianza di Milano alla riabilitazione. E una delle opzioni sul tavolo è quella di sfruttare i prossimi passaggi in Parlamento per ottenere la rivincita.

Il 19 luglio deputati e senatori saranno chiamati a votare per eleggere otto membri del Csm. Saranno 5 quelli espressi dalla maggioranza, 3 dall’opposizione. In Forza Italia si sta valutando di tentare la strada di un accordo con la Lega per nominare un senatore tra i cosiddetti consiglieri non togati. In questo caso si libererebbe un posto per l’ex premier (un medico al CSM?…Laura Stabile, chissà)

La strada non è semplice: serve un profilo giusto e soprattutto un eletto in un collegio uninominale (Stabile??? Ndr) per permettere al Cavaliere la possibilità di presentarsi alle suppletive. Il presidente del Parlamento europeo Tajani però, sarebbe più orientato verso una verifica popolare delle europee, ma non sono pochi i big che preferirebbero vedere l’ex premier in Parlamento.

Anche i fedelissimi di Berlusconi non escludono la nuova opzione. Consentirebbe al Cavaliere di avere maggiore incidenza sui gruppi e soprattutto si scriverebbe il lieto fine dopo un calvario durato 5 anni. Sul nome da indicare al Csm Lega e FI non hanno ancora parlato, ma si sta trattando.

Related posts