26 Marzo 2019 - 3:39 am


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

Le banche non credono al piano di rilancio del prosciuttificio Dukcevich; a rischio centinaia di posti di lavoro; Il consiglio ai figli: “Chi vuol fare impresa vada all’estero”

I figli del fondatore del prosciuttificio Principe, Mario e Sonia, annunciano che lasceranno l’azienda di famiglia e ai figli consigliano di andare all’estero e di non rimanere in Italia.

La strategia di rilancio proposta dai Dukcevich (sedi a Trieste, Parma, Vicenza, San Daniele del Friuli, prosciutti Principe) e riguardante il progetto finanziario, sarebbe stata valutata «non sostenibile» dall’istituto Intesa San Paolo.

Dai piani alti di Intesa trapela che c’era la disponibilità, da parte dell’istituto, a una moratoria sulle linee di credito già in essere, in sostanza una sospensione delle rate dei mutui delle società del gruppo Kipre che controlla Principe e King’s, ma nel contempo un “no” alla richiesta di denaro fresco.

Ma da più parti viene chiamato in causa anche un altro big nazionale, Unicredit, che, contattato, rende però noto di non essere stato coinvolto nel piano di ristrutturazione e rilancio di Kipre. Nella lettera si parla, senza nascondere la polvere sotto il tappeto, di «temporanea difficoltà finanziaria nella quale si trovano le aziende del gruppo» e si assicura «la volontà di agire per trovare rapidamente la migliore soluzione possibile per garantire, nel rispetto delle regole, la continuità aziendale». Il futuro, comunque, è stato dato in mano agli advisor (una squadra di avvocati e consulenti finanziari) per la gestione del momento di difficoltà. I tempi, per uscire dal tunnel, dovrebbero essere celeri, già la prossima settimana il quadro dovrebbe essere più chiaro.

Related posts