17 Settembre 2019 - 12:34 am


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

ManikomioPasianDiPrato Exxx…Polzive!!! I leghisti Fontanini e Del Forno tirano un bidone planetario ai pasianesi: regalano a Udine l’anfiteatro naturale, in cambio del Camping Italia90, la discarica degli zingari.

Per salvare i buchi di Piero Fontanini, ovvero i 2 milioni di euri per un orto botanico buttati nel Cormoor (quando era presidente della provincia), l’assessore alla sicurezza di Pasian di Prato, Ivan Del Forno s’inventa il baratto. Uno scambio fra il comune di Udine e quello di Pasian di Prato.

La proposta dell’assessore alla sicurezza è da capogiro: l’anfiteatro naturalistico e di gran pregio di Pasian di Prato, regalato a VestagliaFontanini in cambio dei ruderi del camping di Italia90, il ricovero degli zingari e dei giostrai.

La proposta di delibera giuntale porta la data del 13 maggio. E’ da incorniciare e riflette la sintesi di un bidone elettorale mondiale. Il comune di Pasian di Prato regala 520mila metri quadri di oasi naturalistica su cui l’architetto Pirzio Biroli sta progettando una grande arena, in cambio di una superfice di 420mila metri quadri infettata da amianto, robivecchi, metalli, manufatti e da bonificare che veniva usata come discarica da tutta la provincia. Il colpo di Fontanini-DelForno è magistrale, ai pasianesi l’onere di pulirsi il letamaio del camping, agli udinesi l’eleganza di un anfiteatro naturale.

Bidone elettorale da Champoions, anzi, doppio bidone, giacché a monte di tutta l’operazione resta l’esempio più cristallino dell’incapacità amministrativa di Vestaglia: il monumento alla sprekopolis friulana: l’orto botanico di Torreano di Martignacco, una montagna di 2 milioni di euri pagata dai contribuenti e abbandonata in riva al Cormoor. VestagliaFontanini, il leghista ostile alla partita iva e al libero mercato che mette imbarazzo i salviniani.

Related posts