22 Aprile 2019 - 4:19 am


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

ManzanoManicomio (Ud) Exxx…Polzive!!! Harakiri industriale del Centrodestra. Chiappo rompe con la Lega; Fratelli d’Italia spaccati in 3, Angelica Citossi sul velluto. A Fagagna spunta il nome dell’avvocato Giuseppe Monaco; Pradamano nel caos per una 3a lista; a Lestizza coalizione incenerita. Domani a TreppoGrande schieramento di regionali mai visto prima.

Se a Manzano (Ud) il centrodestra rischia l’harakiri, a Fagagna si apre lo spiraglio.

Dopo mille traversìe il centro destra ha trovato, finalmente, il candidato sindaco a Fagagna, si tratta dell’avvocato Giuseppe Monaco che è riuscito a mettere d’accordo la Lega e il gruppo di D’Orlandi. Sarà lo sfidante di Chiarvesio. Per l’intanto, la cronaca del manicomio registra lo sbrego in Fratelli d’Italia, al centro di questa fase ultimativa della presentazione delle liste e delle candidature.

A Pasian di Prato (Ud) il partito della Meloni è completamente atomizzato. Da una parte, in appoggio a Marco Quai, lo storico e severo amministratore locale Daniele Pala e il dirigente dei giovani sovranisti Pontoni. Dall’altra, su Andrea Pozzo, l’intramontabile Marzio Giau. Sbreghi periferici da Champions.

A Manzano, la musica non cambia, i quadri del partito regionale, Candotto, Rizzetto e Falcone decidono per Furlani, candidato emerso ai tavoli triestini. I locali Fabrizio Polito e Roberto Guggino, all’oscuro delle trattative regionali, sbregano coi vertici. Rifiutano di sostenere Furlani (quota Macorig) e si accordano con la Chiappo che lancia sul campo l’ex forzista Anna Maria Novello. Qui inizia lo stillicidio e ad oggi la posizione non è ancora ben chiara, tanto che sono in molti a credere che il centrodestra voglia consegnare il comune di Manzano ad Angelica Citossi, nel solco di Jacumin che porta con sé la testa di serie Zamò che sarà capolista.

Stessa situazione d’incertezza a Lestizza, dove sono ancora in campo la Grillo e il giornalista sportivo Eddy Pertoldi. A Pradamano irrompe Giulia Manzan, la segretaria di Autonomia Responsabile, vorrebbe aggregarsi alla coalizione che sostiene Enzo Livon, il candidato trasversale di Piccoli e Pitassi.

Infine, straordinario e inspiegabile schieramento di forze a Treppo Grande a sostegno  del candidato sindaco Geretto. Da Zanin a Riccardi, da Mazzolini alla Zilli, passando per Barberio. Manca solo Salvini. A Treppo. 

Related posts