11 dicembre 2018 - 5:29 pm


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

Mauro Bordin Exxx…Polzive!!! Sbrego europeo sul Friuli VG, il capogruppo leghista da Buxelles: Sulla riforma delle autonomie locali Forza Italia deve darsi una calmata, noi siamo in 18 consiglieri regionali, l’assessore competente è Roberti: “Sta lavorando da mesi”. Si va verso le tre aree vaste

Bordin, Miani e Barberio sono in trasferta a Brusselles per la “Settimana europea delle regioni”.

Insidiosa e insopportabile l’agitazione di Forza Italia attorno alla riforma enti locali del post Uti di Serracchiani. E’ questo in sintesi il pensiero di Mauro Bordin, capogruppo della Lega in consiglio regionale a Trieste. Il dispaccio che il consigliere ha fatto diffondere oggi su facebook contiene un profilo inequivocabile, indirizzato a Forza Italia: Calmatevi, sull’argomento c’è l’assessore competente, Roberti, che sta lavorando.

Tutto nasce dall’incontro che si è svolto la settimana scorsa a Colloredo di Monte Albano (Ud) nella sede della comunità collinare, dove il presidente Zanin e la “corte” Molinaro e Carlantoni hanno avanzato proposte di riforma che hanno indispettito la Lega. Ecco il dispaccio di Bordin:

Il Consiglio regionale conta oggi 18 consiglieri eletti nella fila della Lega Salvini chiamati a svolgere il ruolo di maggioranza assoluta all’interno della stessa maggioranza per volontà degli elettori e sempre disponibili al confronto con gli alleati”.

Ogni forza politica – aggiunge il capogruppo – apporterà il proprio contributo, come è doveroso che sia. Apprezziamo ogni sforzo, non certamente le fughe in avanti. In particolare, riguardo alla riforma delle autonomie locali, le proposte di Forza Italia potrebbero sembrare insidiose per gli equilibri, tenendo conto che l’assessore regionale competente, Pierpaolo Roberti, sta lavorando da mesi al fine di proporre alla maggioranza una proposta di riforma. In questa fase vogliamo leggere le idee degli alleati come un contributo”.

Come si è lasciato lavorare l’assessore Riccardi sulla sanità, ci aspettiamo altrettanta attenzione per il lavoro dell’assessore Roberti che grazie anche al prezioso contributo dei sindaci, proporrà al Consiglio la riforma da approvare entro il prossimo anno. Una riforma così importante come quella delle autonomie locali –spiega il capogruppo della Lega- segnerà sensibilmente il futuro dei nostri comuni”.

Personalmente vedrei positivamente un’organizzazione degli enti locali di area vasta in linea con la nuova organizzazione sanitaria, al fine di ridare omogeneità all’architettura istituzionale della Regione, con una valorizzazione dell’Isontino. Ma, come detto, è un’opinione, che, come quella espressa da Forza Italia, sarà spunto di riflessione per l’assessore competente. Le valutazioni delle forze politiche saranno oggetto di un utile confronto all’interno della maggioranza, nel rispetto del lavoro di tutti”.

Il Consiglio regionale – conclude Bordin – avrà un ruolo centrale nella scelta dell’organizzazione dell’Ufficio di Presidenza, dove siedono anche due consiglieri del gruppo della Lega”.

Related posts