17 Luglio 2019 - 9:34 am


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

ParentopoliFvg Exxx…Polzive!!! Confermati i magheggi scoperti dal blogger: AntonioPoggiana, pupillo di Riccardi, sistema Stefano Bressan figlio del segretario regionale della Uil. Ecco il decreto. L’angoscia delle nuove regole sui ripescaggi. Esclusivo.

Circa un anno fa (3 agosto), sulla pagina di Leopost, veniva pubblicato questo brano: “Stefano Bressan, figlio del sindacalista della UIL Luciano, nel concorso pubblico per la copertura di un posto di collaboratore categoria “D” di Aviano (3 agosto), si classifica al 9° posto”.

Una posizione che apparentemente sembra lontana dalle possibilità terrene di raggiungere l’agognata chiamata, tuttavia, se le diplomazie paragure sono attive, nulla è impossibile, Ci vuole pazienza. E l’operazione si compie con lo sfoltimento della graduatoria che inizia verso il 10 ottobre scorso (2018) all’EGAS di Udine dove spunta una determina in cui si legge che: “La dirigente responsabile (…), per ragioni di tempestività ed economicità (…) provvede a richiedere all’istituto di Aviano il nulla osta all’utilizzo della graduatoria del concorso pubblico (!!!)”. Il gioco è fatto. Ancorché Luciano Bressan si agiti e perda tempo a querelare il blogger, la notizia di oggi è la seguente: Il commissario straordinario Poggiana, pupillo di Riccardi e Cisint, con decreto del 4 luglio 2019, adotta il provvedimento in cui ritiene di utilizzare la graduatoria degli idonei della procedura selettiva dell’agosto 2018 di Aviano, per la copertura di posti del profilo di collaboratore amministrativo professionale categoria “D”. L’imbucatura per Stefano Bressan è già stabilita: presso gli uffici di Palmanova. Occorre precisare che la graduatoria approvata dal concorso pubblico di Aviano era utilizzabile, guarda caso, solo per i candidati posizionati fino al 9° posto. Quello raggiunto da Stefano Bressan. Tuttavia in questi giorni di caos in Arcs di Zavattaro dove l’atto aziendale viene contestato da Ussai dei 5 stelle, incombe il dispositivo fortemente voluto dalla ministra Buongiorno sulla riforma della pubblica amministrazione: nella legge di bilancio 2019 è inserito un articolo in cui si prescrive che “Le graduatorie dei concorsi per il reclutamento del personale…devono essere utilizzate esclusivamente per la copertura dei posti messi a concorso”.    

SanitàInfetta, RegioneMalata. 

Related posts