17 Novembre 2019 - 9:22 am


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

PasianDiPrato Exxx…Polzive!!! Veleni alla periferia di Udine: Due ricorsi sulle amministrative: Marzio Giau contro De Santis; Toneatto contro Pala. Fratelli coltelli. Decisione del Tar su ammissiblità dei ricorsi il 25 settembre

Ben due ricorsi pendono sulle elezioni amministrative di Pasian di Prato (Ud). Non sconvolgeranno la maggioranza blindatissima del riconfermato sindaco Pozzo, ma potrebbero creare tensioni imprevedibili in maggioranza nei prossimi 5 anni. Il primo ricorso è quello del candidato elettore Mazio Giau di Fratelli d’Italia che chiede il riconteggio delle schede in alcuni seggi. E’ fuori dal consiglio per soli 2 voti rispetto al giovane Donato De Santis di Forza Italia. Secondo Giau, un riconteggio delle schede lo piazzerebbe tranquillamente in consiglio, ai danni di De Santis.

L’altro ricorso è un affare di famiglia, tutto interno alla coalizione del candidato sindaco Marco Quai, Si tratta di vecchie ruggini esplose anche in questa circostanza, Sbreghi Tricolori. La lista Civica “Volontariato e Solidarietà” che fa capo all’Avvocato Toneatto lamenta la mancata assegnazione di almeno una decina di voti. Un numero sufficiente per consentire al candidato Del Fabbro di scalzare l’attuale consigliera Rosaria Santelia della lista “GruppiCivici” animata dall’esponente di Fratelli d’Italia Daniele Pala.

Fra Pala e Toneatto le spigolature affondano nella notte dei tempi. E oggi lacerano le scartoffie. Ambedue i ricorsi saranno esaminati dal Tar il 25 settembre. Dovranno ottenere l’ammissibilità per la verifica delle schede.

Related posts