20 Settembre 2019 - 6:37 pm


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

PasianDiPrato (Ud) Exxx…Polzive!!! Il sindaco in aspettativa Pozzo, accecato dai fanatici dei cani: subito un veterinario per una bestia. Dal 1° agosto è cessata l’attività di pediatria del comune: Chi ha bisogno vada altrove. DisserviziPlanetari.

Andrea Pozzo si è inventato la delega al benessere animale e si è scordato delle problematiche delle famiglie. Eccolo in prima fila, insieme ai consiglieri di opposizione (Quai), sostenere le ragioni delle bestie.

Il sindaco di Pasian di Prato, immediata periferia di Udine, non si è accorto che dal 1° agosto è cessata l’attività di pediatria. Sul sito istituzionale del comune appaiono ancora gli orari del servizio in capo alla dott.ssa Vernuccio che, come da lettera inviata alle famiglie, comunica la cessazione del servizio. Il sindaco ignora, accecato dalla delega al benessere animale.

Evidentemente la considerazione per le nuove generazioni e per le famiglie pasianesi deve essere pari a zero o comunque condizionata dalle bestie se il sindaco Pozzo si è subito attivato e ha messo a disposizione un veterinario per gli accertamenti sanitari nei confronti di un cane. Gli umani fanno la coda al pronto soccorso, i cani hanno il medico a domicilio. Il sindaco accecato dal fanatismo animale che non deratizza nemmeno le zone infestate dai topi per paura di intossicare le bestie.

Un delirio amministrativo che si manifesta nelle querele a un già presidente di una società sportiva dilettantistica di calcio locale, ma che resta prudente nelle grandi decisioni. Il sindaco Pozzo è stretto nella morsa dei maggiorenti leghisti locali e lo si è capito fin dalla formazione dell’esecutivo: costretto a nominare vice sindaco il segretario particolare dell’assessore Zilli, Del Forno. 

Fra 10 giorni scade anche l’aspettativa dall’ICCREA, un magheggio lecito, ben s’intende, che però dà diritto al primo cittadino di godere della maggiorazione di circa il 35% della propria indennità di funzione che viene rideterminata in 2.626,00 euri/mese, si tratta di una maggiorazione che il sindaco ha chiesto per tutelare le bestie, in attesa del pediatra. 

Related posts