23 luglio 2018 - 1:30 pm


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

Pietro Fontanini Exxx…Polzive!!! Combinazioni presidenziali: Pitton e Fontanini primi cittadini; la bolsa retorica della sinistra contro Ugo Falcone; fanali accesi sulla residenza “La Quiete”; Giorgia Meloni si complimenta con Vidoni

Assolvere chi tira un estintore contro due Carabinieri in servizio a presidiare e custodire un elegante centro urbano dalle orde di violenti no global; condannare chi esulta in modo folkloristico per la vittoria di Fontanini. A sinistra son fatti così, basta un goffo saluto che neanche lontanamente sfiora l’eleganza di quello che compie il calciatore Di Canio quando segna contro la Roma, per scatenare la pelosa retorica della medaglia d’oro, della resistenza, di Bella ciao, e di tutte quelle menate polverose degli sconfitti di Udine che s’infastidiscono per tutto ciò che non è politicamente corretto: dalla brigata Osoppo alle Foibe, da Pasolini, cacciato da Casarsa per aver condannato la ferocia di Porzus, a Loris Fortuna, dimessosi dal PCI per i fatti d’Ungheria del ’56, fino ad arrivare alla santificazione dell’estintore di Giuliani. Il modello di sinistra salottiera udinese è franato ieri. Punto. Calmatevi, siete retorica, pura retorica ancorata alla teoria della percezione. 

La frizzante giornata della Liberazione di Udine dal giogo della sinistra bergogliana, ha riservato ieri anche una strana sorpresa determinata dalla coincidenza “presidenziale” che ha felicemente coinvolto i due protagonisti nell’immagine: Pietro Fontanini e Fabrizio Pitton, rispettivamente, fino a un mese fa, presidente della giunta e del consiglio provinciale di Udine. Ebbene, il primo sindaco eletto di queste elezioni 2018 è stato Fabrizio Pitton a Talmassons il 29 aprile alle ore 19, e l’ultimo, Pietro Fontanini, il 14 maggio all’1 e 2 minuti, coincidenze presidenziali o astrali friulane.

In attesa della nuova giunta Fontanini e di risolvere il nodo delle quote rosa, i fanali della nuova maggioranza si accendono sulla Quiete. 

Al centro di feroci polemiche di diversa natura, La Quiete, l’azienda pubblica per i servizi alla persona gestisce molte residenza nel comune di Udine: la Residenza Lodi, Venerio, Morelli De Rossi, Morpurgo Hofmann, centro diurno Micesio e la residenza ai Faggi; l’attuale Cda è presieduto da Stefano Gasparin. 

Related posts