18 novembre 2018 - 11:28 am


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

Processo Danieli, Giampiero Benedetti condannato a un anno e dieci mesi per esterovestizione. Annunciato appello contro la sentenza.

Assoluzione per frode fiscale, condanna per l’accusa di ‘esterovestizione’. E’ questa la decisione del Tribunale di Udine che, questo pomeriggio, ha emesso la sentenza nel processo contro i vertici del gruppo Danieli di Buttrio. Il presidente Giampietro Benedetti, Alessandro Brussi ed Enzo Ruscio sono stati assolti con formula piena dal reato di frode. Benedetti e Ruscio sono stati, invece, condannati a un anno e dieci mesi con la condizionale per l’altro capo d’imputazione, quello di aver ‘esterovestito’, cioè fittiziamente localizzato all’estero, alcune società, e alla confisca di beni per 30 milioni.

Il Gruppo ha espresso “soddisfazione” per l’assoluzione, manifestando “viva sorpresa quanto alla condanna pronunciata sull’ipotesi di esterovestizione. Una vicenda – precisa la società – sulla quale si erano già espressi a favore del Gruppo il Gip del Tribunale di Udine, due Commissioni tributarie provinciali e la stessa Agenzia delle entrate che, in autotutela, aveva annullato tutte le contestazioni. La sentenza riguarda esclusivamente fattispecie di matrice fiscale, non è esecutiva e non implica alcuna conseguenza negativa per la finanza, la governance e le strategie della società, che conferma piena fiducia nell’operato dei propri amministratori”. Il gruppo Danieli ha annunciato appello contro la sentenza di condanna, la procura invece è orientata ad impugnare la sentenza di assoluzione. 

Related posts