20 Giugno 2019 - 5:23 pm


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

RenzoDolfi Exxx…Polzive!!! Conflitto d’interessi ciclopico per il sindaco di Brugnera (Pn): è responsabile del settore rifiuti speciali di Ambiente e Servizi, la partecipata dei comuni del pordenonese presieduta dal guru dei magheggi Isaia Gasparotto. Elisa Barbuto: “Brugnera ha quasi il 5% delle quote”. ConsorzioInfetto, RegioneMalata.

 

Dopo la parentopoli, in Ambiente e Servizi di San Vito al Tagliamento (Pn) presieduta dal vitaliziato Isaia Gasparotto, esplode conflittopoli.

Renzo Dolfi, sindaco di Brugnera (Pn); un nome, una fede leghista e un conflitto d’interessi. Erede del neo consigliere regionale Ivo Moras finisce nel mirino della consigliera comunale più tosta di tutto il NordEst: Elisa Barbuto.

Il sindaco Dolfi è dipendente e responsabile del settore rifiuti speciali in Ambiente e Servizi, il consorzio composto da 23 comuni del pordenonese che si occupa di raccolta rifiuti. Il comune di Brugnera è fra quelli che detiene le quote più alte rispetto agli altri: 4,89%. Percentuale che pesa nelle assemblee e nei CDA. Secondo la consigliera Barbuto è inammissibile che un amministratore di un comune, sia dipendente-dirigente di una società partecipata dallo stesso comune. O si mette in aspettativa dal Consorzio, oppure si dimetta da sindaco, gli interessi sono palesemente intrecciati. Per questo motivo, resta intatta la zona grigia che copre la partecipata Ambiente e Servizi il cui presidente, Isaia Gasparotto, rappresenta il modus operandi del maneggio nella destra Tagliamento. E’ lui stesso che ha fatto fare una figura di merda alla figlia qualche giorno fa. Si era inventato un bando nella partecipata di Ambiente e Servizi, EcoSinergie e, dopo aver modificato il regolamento interno per consentire l’assunzione di parenti, ha elaborato il piano. Per la figlia. Silenzio totale di tutti i soci, coloro che hanno avallato la parentopoli locale, compresi gli amici che amministrano la partecipata e la Net spa di Udine. Insomma, da parentopoli a conflittopoli, 23 comuni della destra Tagliamento che condividono la cupola affaristica all’ombra dei rifiuti. Per rinfrescare la memoria, i nomi degli amministratori di Ambiente e Servizi:

CDA 2013-2016
on. Isaia Gasparotto – presidente
Matteo Rizzato – vice presidente
Anita Bagatin – consigliere
Antonio Bella – consigliere
Donatella Tesolat – consigliere

CDA in carica dal 18.04.2016
on. Isaia Gasparotto – presidente
Moras Domenico – vice presidente
Maronese Matteo – consigliere
Pighin Alessandra – consigliere
Tomè Franca – consigliere dal 11.02.2017
Biasutto Veronica – consigliere fino al 11.02.2017-

Related posts