23 Agosto 2019 - 12:24 am


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

SceriffoFontanini Exxx…Polzive!!! Le regole del sindaco sudamericano-leghista nella città più elegante del Nord Udine: Repressione. Retroscena sul palasport della ZIU. Basta una firma, e si spartiscono 5 milioni di euri.

Desertificare la città. Creare panico, terrorismo ambientale per scacciare i cittadini e favorire l’esodo verso la periferia cementificata, ecco l’obiettivo, con un fine economico ingente, dei BenitoRemix al governo di Udine. Centrodestra irriconoscibile.

E’ un venerdì sera d’agosto nella città più elegante del Nord, quasi deserta. In piazza libertà una pattuglia della polizia di stato e una dei carabinieri, prevenzione. Un automobilista disorientato.

Alla stessa ora, in piazza XX settembre l’assalto. Ben due pattuglie della Polizia Locale al comando dell’ufficiale invalido col titolo abusivo Dri, sono parcheggiate in via Stringher. Dai mezzi, scendono 4 agenti. Costoro, come delle furie, si fiondano sulle poche macchine parcheggiate di fronte all’Hotel Astoria. Armati di block notes e lapis, staccano verbali come fossero in catena di montaggio.

Il responsabile del servizio, il comandante e il sindaco scaricato dalla città, se la ridono. Punire, punire, punire, svuotare la città per favorire i nuovi insediamenti commerciali del Terminal Nord voluti da Pizzocaro, lo stadio Friuli e il nuovo palasport a ridosso dell’ABS sul quale Fontanini vuole metter le mani. Il sindaco sudamericano ha già anticipato che vuole scegliere il presidente del Cosef il cui nome è già sulla bocca di tutti. Serve un presidente d’apparato, accomodante, poiché la torta che si apprestano a dividersi è molto ricca, si tratta di un affare da milioni di euri.

La pagina è al corrente e il mese di settembre sarà infuocato visto che entro novembre, il peggior sindaco di Udine, vorrebbe far fuori Marinig e l’attuale Cda per favorire i nuovi palazzinari.   

Related posts