19 Febbraio 2019 - 10:31 am


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

Tolmezzo (Ud) Exxx…Polzive!!! Centrodestra avvelenato e sbregato, parla Luigi Cacitti: “Sono pronto a dare l’addio a Forza Italia sempre più ForzaTragica, Anzit e Zearo vogliono regalare il comune a Brollo”. La Lega corre da sola e punta sulla D’Orlando. Tondo lancia Zearo sindaco. Bini: “Ogni comune fa storia a sé”.. In Abruzzo la Lega vola.

C’è un Marsilio, di Fratelli d’Italia, che vince in Abruzzo. La Lega ottiene una percentuale di voti oltre le previsioni: sfiora il 30%. Deludono Forza Tragica (9%) e il PD. 5Stelle scendono sotto il 20%.

Tolmezzo paradigma dello stato schizofrenico del centrodestra in Friuli VG: coronarie a posto altrimenti passare la mano. In Carnia, Forza Italia, Lega, ProgettoFvg e Autonomia Responsabile sono divisi. Stasera, lunedì al bar cartiera di Tolmezzo l’onorevole Bubisutti cercherà di convincere l’avvocato Laura D’Orlando a candidare sindaco per la Lega. L’onorevole Bubisutti è convinta che alle comunali il partito di Fedriga possa vincere da solo, senza gli alleati (forse pensa al voto abruzzese); ForzaTragica fa altrettanto su Riolino, ma non è una candidatura unitaria. Illuminante il pensiero di Sergio Bini sullo stato del centrodestra rilasciato ieri al MessVeneto, il fondatore di ProgettoFVg, è stato chiaro: «Per me l’alleanza di centrodestra è imprescindibile, poi è chiaro che, entrando nella specificità territoriale, ogni Comune abbia la sua tradizione e faccia decisamente storia a sé». Parole rimbombate a pennello nella conca tolmezzina. Tuttavia è Luigi Cacitti, già consigliere regionale di Forza Italia, ora presidente del consorzio dei boschi carnici, che disamina la genesi che ha portato allo stato attuale il centrodestra a Tolmezzo e di Forza Italia, in particolare di ForzaTragica.

Secondo Cacitti, i responsabili del tramonto hanno nomi e cognomi: Ferruccio Anzit e Renato Carlantoni. Il coordinatore provinciale del CerchioTragico, ha distrutto Forza Italia nell’Alto Friuli; in meno di un anno ha polverizzato l’intero partito; candidare alle regionali Carlantoni e Vezzi è stato un errore colossale – osserva Cacitti – a Tolmezzo il partito è senza una guida, c’è chi pensa di candidare Zearo per far fuori Riolino, l’operazione sarebbe il regalo più grande a Brollo, che ringrazia. Le cene di questi giorni fra Gallizia, Martini, Quaglia e Polenta non producono i risultati sperati. Errori del passato – conclude Cacitti – che oggi pesano come macigni; o trovano un accordo o vince Brollo”.  

Related posts