7 Agosto 2020 - 12:52 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

2 agosto strage di Bologna. L’intercettazione del capo di Ordine Nuovo. Una strage ancora avvolta nel mistero.

 

La Storia di una Strage.
Sono passati 40 anni dalla strage alla stazione di Bologna. Nonostante le sentenze di condanna degli esecutori materiali, l’attentato terroristico più grave della storia italiana è ancora avvolto nel mistero. 

Negli anni ’80, il nostro paese era interessato a uno dei momenti più acuti dei poteri occulti.

Le intercettazioni del capo di Ordine Nuovo agli atti della Procura generale di Bologna:

“Eh… intanto lui ha i soldi”. Sta parlando Carlo Maria Maggi, capo ordinovista del Triveneto, ‘lui’ è Giusva Fioravanti. Le parole sono trascritte da un’intercettazione ambientale fatta nella casa di Maggi la sera del 18 gennaio 1996, mentre la famiglia è a cena e parla della Strage di Bologna, Maggi si sta rivolgendo al figlio Marco. “Il giudice ha da giorni… ha tracciato che.. la Mambro e Fioravanti…”, chiedeva il figlio, “hanno fatto la strage di Bologna? Risposta del padre: “Sì, sicuramente…sono stati loro”. E ancora Maggi: “Eh, intanto lui ha i soldi”. Poi interviene la moglie Imelda: “Taci, perche’…”. Di sottofondo, la televisione ad alto volume che aveva appena trasmesso notizie su Ustica.

Related posts