9 Aprile 2020 - 11:08 pm


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

AgrustiBottoni Exxx…Polzive!!! Sbrego industriale del sindaco di Osoppo: “Chi è Agrusti?” Il presidente di Unindustria vuole l’autostrada per Gemona. Il sindaco Bottoni vuole poltrone nel defunto Cipaf. Esclusivo

Osoppo-Pordenone, sbrego industriale sulla linea Cimpello-Sequals-Gemona. Sullo sfondo il Cipaf, il sindaco Bottoni e l’esuberante Agrusti.

Luigino Bottoni è tornato a fare il sindaco di Osoppo dopo aver sterilizzato, con un magheggio, la debole concorrenza dell’uscente De Simon. Lo scambio è stato reso possibile grazie al poltronificio chiamato Comunità Collinare: De Simon alla presidente del Consorzio, Bottoni sindaco.

Tuttavia, il neo sindaco, appena indossata la fascia, si trova già sotto i riflettori. Il can can è notevole visto il tema. Il 30 maggio scorso a Pordenone è stato inaugurato il nuovo terminal intermodale che fornisce servizi per la logistica in tutto il NordEst. Un progetto di ecosistema infrastrutturale industriale al servizio delle imprese ideato dall’infaticabile presidente pordenonese Agrusti. L’alleanza con Hupac, principale gestore di rete nel traffico intermodale d’Europa, ha coronato il successo dell’iniziativa. Agrusti, essendo pordenonese, allarga gli orizzonti che gli udinesi trascurano. E in questo senso si spinge sù fin verso la sonnolenta Pedemontana friulana. Dice: “L’infrastrutturazione del territorio resta strategica, la Cimpello-Gemona in versione autostradale, diventa indispensabile per tutto il NordEst”. Il sindaco di Osoppo, strabuzza gli occhi e, invece di aprire un dialogo costruttivo di lungimiranza commerciale, da vero friulano, alza le barricate. La replica è feroce: “Scusate, ma chi è Michelangelo Agrusti?… il territorio di Osoppo è sovrano…”. Sullo sfondo restano impigliate la fanghiglie delle poltrone da destinare ai mestieranti della politica. L’agonizzante Cipaf e il Cosef. Il Cipaf è un consorzio industriale cui facevano parte i comuni di Gemona, Buja e, in misura minore, quello di Osoppo. E’ attualmente rappresentato da Virgilio Disetti e Indira Fabbro. Dopo la riforma dei consorzi, le quote del Cipaf sono state conferite al nuovo Cosef che comprende Udine, Cipaf e Pavia. Entro fine anno saranno nominati i nuovi componenti del CDA Cosef ridotti da 5 a 3. Inevitabile che, viste le quote e l’isolamento verso le aperture pordenonesi, Osoppo resti ai margini. Sbrego industriale.

Related posts