23 Settembre 2020 - 1:41 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

ArmoniaCollinareFvg Exxx…Polzive!!!

Tramonta l’era del Consorzio. La Lega mette in riga i maneggioni. Sbrego a Colloredo: il sindaco Ovan contro il vice sindaco. Entra la quota rosa. Esclusivo.

Quella che si è svolta ieri sera a Colloredo di Monte Albano (Ud), è stata l’assemblea della resa dei conti e delle decisioni definitive. Centrodestra ritrova se stesso sui 2 punti che avevano scatenato la bagarre friulana. L’articolo 31 che consentiva di apportare alcune modifiche allo statuto e il famigerato articolo 34, quello della norma transitoria salva-CDA che avrebbe blindato il presidente De Simon e i suoi 4 membri (Bulfone, Turridano, Pirrò. Pischiutta) fino al 31-12-2021. Il centrodestra ha votato a favore delle modifiche, il centrosinistra, con 5 comuni, contro. 

Le tensioni sull’escamotage del magheggio costruito su misura per salvare il deretano del presidente filo centrosx (vedi A&T2000) Paolo De Simon, aveva fatto imbestialire l’assessore regionale Roberti, artefice della riforma enti locali. Quindi con il voto di ieri sera si chiude l’era del Consorzio (nato con atto notarile nel 1967) e, dal 1°ottobre, nasce la Comunità Collinare con un nuovo statuto che prende la forma di ente locale. Per Roberti non ci sono dubbi, il nuovo ente non può essere guidata dal vecchio Cda. Perciò l’attuale resterà in carica per le nude formalità di rito poi, prima della fine dell’anno, si dovranno rinnovare i vertici. Chi sono gli aspiranti alla presidenza? Parecchi… ed è questa la madre di tutte le battaglie sui colli morenici. Con una novità, che è quella di una quota rosa che potrebbe garantire la presenza della sindaca di Majano che non ha votato assieme ai comuni di Treppo, Fagagna, Rive d’Arcano, Colloredo e Moruzzo. Un caso a parte è quello di Colloredo di Monte Albano, dove il sindaco Ovan, che si professa di centrodestra a corrente alternata, si è lamentato con Leopost (testimonianze a disposizione) per aver sottolineato il voto contrario alla norma transitoria contro le indicazioni dell’assessore Roberti.

Ovan ha fatto sapere di aver delegato in assemblea la vicesindaco Renza Baiutti, e che lui non avrebbe mai votato assieme a Fagagna e Treppo. Per capirci: Sindaco e vice contro. Ora lo statuto modificato sarà inviato ai 15 comuni che dovranno approvarlo entro il 30 settembre, poi spetterà all’assemblea definire il nuovo ente locale. Consorzio The End e con lui l’intero CDA.   

Art. 31 – Modifiche statutarie
Art. 34 – Norma transitoria

Related posts