24 Gennaio 2021 - 7:11 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

BabiloniaCentroDestraFvg Exxx…Polzive!!! Graffio di Forza Italia a Codroipo: Sfiduciato il capogruppo troppo vicino al ducetto. Tensione in maggioranza. Il ruolo del manager Flavio Bertolini. Esclusivo.

Il termometro politico nel Medio Friuli segna una temperatura altissima, il gruppo Forza Italia di Codroipo, composto da ben 8 consiglieri, non riconosce più il leader in consiglio comunale Bruno Di Natale. L’ex missino è ritenuto troppo “vicino” al ducetto da poco iscritto a Fratelli d’Italia, ovvero il partito dei poltronari in Fvg 〈l’impresentabile Olivotto, Giau, Sara Marchi, Bosetti, Castaldo, Turridano e via andare con gl’incastri〉. Lo strappo si è consumato a inizio settimana quando, in una riservatissima riunione cui hanno partecipato, fra gli altri, Bertolini, Spada, Cividini, De Rosa, Annalisa Dri.., è stata posta la questione del capogruppo 

 

Secondo i moderati del Medio Friuli, Di Natale non sarebbe più il “garante” delle loro istanze e i tempi sarebbero ben maturi per il cambio. Il nome più gettonato è quello del manager della FriulAdria Flavio Bertolini, già assessore del primo mandato Marchetti e molto gradito nell’entourage dei centristi friulani. Un incarico di prestigio con prospettive più ambiziose nel 2022. Tuttavia non è solo la questione del capogruppo all’origine della bufera centrodestrista. Forza Italia alle ultime elezioni ha espresso ben 8 consiglieri più il sindaco, il doppio della Lega. Fratelli d’Italia è presente in consiglio con un solo consigliere, Daniele Margherit. Osservando l’assetto giuntale, le pesature sono completamente sbilanciate e il malcontento di Forza Italia si è manifestato l’altro ieri con l’assenza dei consiglieri 〈presente il solo Di Natale〉 alla riunione di maggioranza convocata dal sindaco. Gli azzurri, 7 consiglieri se si esclude l’ex missino, sono evidentemente sottopesati, vieppiù che la figura del vice sindaco è nelle mani della Lega che è composta dalla metà dei consiglieri 〈4〉 di Forza Italia. Alla luce del passaggio del sindaco con Fratelli d’Italia e col bottino di voti che Forza Italia ha portato in maggioranza, 2 assessori al pari della Lega sono un corrispettivo oltremodo offensivo. Si aprono le trattative su un patto di fine legislatura con obiettivo la carica di vice sindaco che i forzisti rivendicano in favore di Cividini o Bianchini e un nuovo innesto nell’esecutivo. I maligni del Medio Friuli aggiungono che nel computo spartitorio di Fratelli d’Italia 〈4 per cento〉 vada inserito anche Castaldo, presidente dell’Asp Moro, candidato alle ultime regionali con i meloniani.  

 

Related posts