10 Luglio 2020 - 4:35 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

CarniaInfetta Exxx…Polzive!!! Scintille lungo le valli. Il sindaco di Rigolato prende il posto della Gonano nell’Uti di Tolmezzo. Brollo nomina la commissione su misura per Mareschi. Cacitti e Boschetti registi del Cosilt. Esclusivo.

 

Queste, sono settimane ardenti per la Carnia e l’intero Alto Friuli. Fanali accesi sul perfezionamento della candidatura alla presidenza del Cosilt e sul concorso per il posto di direttore nell’esaurita Unione Territoriale della CarniaIeri, ai bordi dell’Albergo Roma di Tolmezzo, si sono incontrati il forzista Cacitti, il consigliere regionale della Lega Boschetti (quota Zilli) e l’ex assessore di Tolmezzo Cucchiaro. Bocche cucite. Tuttavia solide indiscrezioni hanno rilevato un’intensa attività di relazioni attorno alla scelta del nome per la presidenza del Cosilt, Industrial Park. La terna è composta dall’ex senatore Lenna, da Siagri e dal redivivo Somma. A meno di sorprese dell’ultimo minuto i nomi che circolano sono questi, con Siagri leggermente favorito. In quanto ai petardi esplosi in ufficio di presidenza dell’Uti e le ruggini nelle viscere del sottobosco dei dirigenti pubblici, la faccenda è ben più complessa. E le sorprese non mancano.     

Francesco Brollo, presidente dell’Uti Carnia, ha perso un altro pezzo importante della squadra che aveva costruito in ufficio di presidenza, si tratta di Erica Gonano, sindaca di Prato Carnico, che ha dato le dimissioni. La maretta all’interno dell’UTI Carnia deve essere stata tale che, dopo l’addio della segretaria Bulfon per ravvisata illeggittimità del nuovo bando per il direttore (pubblicato con det. 419 del 5 giugno), anche la giovane sindaca della Val Pesarina non se l’è sentita di proseguire l’esperienza in acque così torbide.

Ricordiamo che detta procedura di selezione è stata ora riaperta ai soli 12 soggetti che richiesero la partecipazione alla precedente selezione del 21/11/2017. Questo è stato il particolare che ha scatenato i dissapori.

Ma il sindaco di Tolmezzo e presidente Uti Brollo, non si è perso d’animo e con Decreto nr.8 del 12/6/2020 ha sostituito la dimissionaria Gonano con il sindaco di Rigolato Fabio D’Andrea autocandidatosi come componente nell’assemblea dei sindaci della Val Degano.

Subito dopo, con decreto nr.9, Brollo ha nominato la commissione che venerdì prossimo dovrà valutare le candidature ed i curricula dei candidati per il posto di nuovo direttore Uti Carnia. Occorre dire che la commissione precedente è stata totalmente azzerata per essere sostituita con tre nuovi membri “esperti”: si tratta della prof.ssa Anna Zilli da Socchieve (docente all’Università di Udine), il dott. Paolo Craighero neopensionato ed ex segretario di Tolmezzo ed infine del dott. Bruno Cimenti anch’egli neopensionato ed ex segretario di Ovaro/Arta/Treppo.

Il “caso” vuole che tutti i tre nomi sopracitati siano delle care vecchie conoscenze di Giuseppe Mareschi (ex dirigente del personale CMC), che figura tra i candidati al ruolo di direttore. La spia rossa si è accesa sul nome di Anna Zilli che vanta un’esperienza importante come legale della storica “Comunità Montana della Carnia”. Anni fa che oggi valgono una garanzia sul nome di Mareschi.  

Resta un interrogativo che coinvolge l’intera area dell’alto Friuli visti i concorsi imbastiti in tutti questi anni. Che fine farà l’attuale direttore Maurizio Crozzolo (quota Marsilio), il dirigente più prorogato d’Italia (7 volte!) in carica a Tolmezzo senza aver mai vinto un concorso? Carnia infetta, Regione malata.

Related posts