25 Maggio 2020 - 12:50 am


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

CarognaVirus Exxx…Polzive!!! Insurrezione a Trieste: i “muli” scendono in piazza, bus affollati e gente in giro. Rasa al suolo l’ordinanza di Fedriga. Ignorato l’appello del difensore civico De Pauli. Esclusivo.

Trieste insorge. Dopo quello che abbiamo passato fra esodi, foibe e occupazioni, figurarsi se ci ferma un virus. E’ quello che dev’esser passato per la testa di molti triestini ieri. Il “Il Piccolo” ne dà conto.

“Dopo la prima fase di rispetto teutonico delle regole, i triestini stanno abbassandola guardia. Tassisti e autisti rivelano: «Trasgrediscono in molti e lo fanno con leggerezza».

“Il rigoroso rispetto delle regole registrato nei primi giorni dell’emergenza sembra quasi un ricordo. I triestini hanno iniziato infatti ad abbassare la guardia. In giro, specialmente nelle ore centrali e più calde, circola sempre più gente, incapace di resistere alla voglia di fare quattro passi all’aria aperta o semplicemente passare un po’ il tempo godendosi il sole”.

Proprio oggi il “Messaggero Veneto” pubblica in prima pagina con girata in 9a, una filippica del difensore civico Arrigo de Pauli in cui sspiega il perché nella nostra regione rimane “il divieto della passeggiata”. A Trieste, inascoltato.

Related posts