8 Luglio 2020 - 6:05 am


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

CarognaVirus Exxx…Polzive!!! Nel pieno dell’emergenza Virus lo Stato abbandona i cittadini. Il ministero delle finanze provoca un nuovo assembramento oceanico fronte agenzia delle entrate di Udine. Distanze sociali frantumate. Ordinanze polverizzate, fila di oltre 200metri. Cittadini infuriati. Esclusivo

Riduzione degli orari in piena emergenza Virus, lo Stato, anzichè collaborare con i contribuenti, li abbandona. Ecco un’immagine esemplificativa di come il ministero collabora con i contribuenti. Creare squilibri, generare malcontento, disagi e sfiducia. Causa riduzione degli orari di accesso agli uffici del ministero delle finanze, anche oggi si sono  formate file chilometriche all’esterno delle sedi delle agenzie delle entrate di tutta Italia. Gli uffici sono aperti solo il lunedì, mercoledì e il giovedì, dalle ore 9 alle ore 12 (la settimana scorsa solo il lunedì e il giovedì). Lo Stato si arrende all’emergenza e mette nelle condizioni il cittadino di compiere il reato di mancato rispetto del distanziamento sociale. LAgenzia delle entrate è un ente pubblico sottoposto alla vigilanza del Ministero dell’economia e delle finanze, che si occupa di assicurare il massimo livello di tax compliance mediante l’assistenza ai cittadini contribuenti e il recupero dell’evasione fiscale. Nel caso di oggi e di lunedì scorso, l’assistenza ai cittadini è totalmente ignorata. L’ultima ordinanza di Fedriga è chiara: «…sia vietato ogni assembramento tra non conviventi in proprietà privata e pubblica».

Related posts