23 Settembre 2020 - 2:01 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

CasaPound Fvg Exxx…Polzive!!! Irruzione di una 15ina di esponenti anti-usura nel consiglio regionale di Trieste: “Siete i responsabili dell’arrivo dei migranti”. Moretuzzo: “…Sono uscito dall’aula schifato”. Il leghista Calligaris: “Ai migranti sparerei”. Grado, il capo della protezione civile invoca i forni crematori. Chiede scusa e viene insultato. Esclusivo.

 

Il Friuli che non t’aspetti esplode in pieno agosto. Da una parte Casa Pound, dall’altra la Protezione civile e il consigliere regionale della Lega, Calligaris che in aula perde il senso della misura: “Ai migranti sparerei tranquillamente” . Scoppia una bufera incredibile di dimensioni planetarie.   

Alcuni esponenti del gruppo friulano che si ispira al filosofio Ezra Pound ha fatto irruzione nell’aula del consiglio regionale Fvg mentre erano in corso i lavori della 6a commissione. Il segretario provinciale di Trieste, Francesco Clun ha letto un breve comunicato. Era presente anche il segretario regionale Nicola Di Bortolo. Dopo i cartelli appesi nei comuni di Manzano, Buttrio, Pradamano e Morsano di Strada, i componenti di Casa Pound hanno voluto manifestare contro le politiche migratorie anche in consiglio regionale. Ad aggiungere benzina sul fuoco del Friuli incendiato ci pensa un dipendente comunale di Grado (Go). 

Il responsabile della protezione civile di Grado, Giuliano Felluga, peraltro dipendente comunale, vomita su fbook la soluzione  per risolvere la questione migrantes che sta interessando l’intero Friuli. Scrive il responsabile: “Non preoccupatevi, stiamo organizzando gli squadroni della morte e nel giro di un paio di giorni riportiamo la normalità…”. Alcuni lettori chiedono delucidazioni sui particolari dell’operazione, ribadisce Felluga: “Quattro taniche di benzina, e si accende il forno crematorio così non rompono più”. Il responsabile della Protezione Civile ha subito pubblicato un messaggio di scuse per quello che ha detto. Ma i lettori lo hanno respinto, ecco alcuni brani:

Related posts