20 Febbraio 2020 - 12:50 am


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

CentroDestraFVG Exxx…Polzive!!! Ferodi incendiati sulle amministrative. I moderati marcano il terreno su Dipiazza a Trieste; Cisint al bivio; la Lega punta su Codroipo; sbrego a Sacile; Udine, i commercianti scaricano i disperati: crisi irreversibile. Esclusivo.

L’annuncio della nascita della federazione dei moderati fra Forza Italia e ProgettoFvg ha impresso un’accelerazione formidabile all’evoluzione politica nello scadenziario regionale. Tolto il freno a mano delle inibizioni la scollinatura fissa già il traguardo del 2021 con il delicatissimo snodo delle amministrative preceduto dall’appuntamento immediato di Cividale, testa di serie con scadenza 2020. Mentre nel 2021 le teste di serie saranno: Trieste, Cordenons, Codroipo, San Vito Tagliamento, Monfalcone, Pordenone.

Oggi “IlPiccolo” dà conto della situazione triestina con la convinzione che Dipiazza possa raggiungere il record dei 4 mandati a sindaco. Conferma peraltro ribadita da un vecchio volpone del golfo come Bruno Marini che venerdì sera al tradizionale brindisi coi suoi sostenitori ne ha dato l’annuncio: “Dipiazza mi ha confermato che vuole ricandidarsi per il 4° mandato.” Questa decisione trascina anche la Lega su Dipiazza che, sempre secondo “Il Piccolo”, vorrebbe mantenere una certa indipendenza. In questo caravanserraglio irrompono i falchi della Lega che non credono alla ricandidatura del sindaco e, per non trovarsi spiazzati, tengono il punto su Roberti e pure  (un sondaggio lo conferma) sull’assessora regionale Alessia Rosolen che gode di un alto riconoscimento da parte di Fedriga. A Monfalcone, viste le condizioni attuali, la Cisint potrebbe ricandidare e avere tutto il tempo per riflettere su traguardi romani o triestini, per ora lontani. Più complicata la situazione a Cividale dove fra pochi mesi si andrà alle urne. La situazione è irriferibile: lo sbrego fra il sindaco uscente Balloch e il probabile candidato Novelli è lacerante. E pure il luogotenente locale della Lega, Elia Miani, è incerto sul da farsi. Il carroccio vorrebbe candidare la vice Daniela Bernardi, il sindaco assicura che il candidato sarà espressione del partito più forte della maggioranza attuale (lega). Un caos. Resta sullo sfondo un rimbalzo che giunge da Sacile, lo produce il neosegretario provinciale della Lega Bottecchia: “Difficile che il centrodestra sia ancora unito”. Scintille che raggiungono Codroipo dove Marchetti è al termine dei due mandati e potrebbe “pilotare” la successione. Nello schiozofrenico terreno delle amministrative finisce Udine. Il peggior esperimento centrodestrista alla guida di una città. Il colpo di grazia arriva oggi da un rappresentante dei commercianti del centro storico: Gianni Croatto. Un fedelissimo dell’incapace Fontanini, lapidario: “Gestione vergognosa, negozianti in ginocchio”. Anche i commercianti hanno scaricato i disperati. The end.  

Related posts