27 Settembre 2020 - 6:15 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

CentroDestraFvg Exxx…Polzive!!! Il ricovero di Berlusconi non scoraggia gli azzurri. L’autunno caldo dei vintage Savino-Dal Mas. Il fedelissimo Mauro Candido assunto in comune a Trieste. Spunta il nome di Francesca De Santis al posto di Gibelli. Presentata la lista dei centristi a Cividale. Esclusivo.

 

Lunga vita, com’è ovvio, a chi ha completamente rivoluzionato e rinnovato la politica italiana. Silvio ha preso il Covid e, con l’invidiabile età che si ritrova, è meglio non scherzare. Tuttavia in Forza Italia, fra referendum ed elezioni, l’attività resta molto sostenuta. E’ stata presentata poco fa a Cividale (Ud) la lista dei moderati a sostegno della candidata sindaca della Lega Bernardi. A protocollare l’evento si sono visti Sandra Savino, Riccardo Riccardi, Sergio Bini, il capogruppo di ProgettoFvg Di Bert, Edy Morandini, Giuseppe Sibau, Zanin, Novelli e molti altri. Nella città città ducale i sorrisi e le pacche sulle spalle si sprecano, ma dietro le quinte l’aria che si respira è da trincea.

Gli azzurri di Cividale non hanno digerito il passo indietro imposto da Trieste per far spazio alla Bernardi e si preannunciano rasoiate millimetriche fra Lega e Forza Italia. Due liste in sana competizione il cui risultato sarà decisivo per la navigazione e la tenuta della futura sindaca Bernardi.

In quanto all’inner circle azzurro le novità sono di prim’ordine e sono il preludio di un autunno ad alte temperature. Si consolida la corrente azzurra di Savino, Dal Mas, Piccin. Costoro non hanno voluto mancare, sabato scorso, all’inaugurazione degli spogliatoi di Basaldella di Vivaro (Pn), comune il cui sindaco è proprio Mauro Candido che, da pochi giorni, in virtù di una graduatoria di concorso pubblico svolta a Casarsa lo scorso anno, è stato pescato e assunto a Trieste. E’ sistemato a tempo indeterminato come tecnico cat. D: Trieste chiama, Vivaro (Pn) risponde. 

Riguardo al capoluogo regionale e al formidabile cerchio tragico, l’obiettivo va ruotato verso la giunta Fedriga. Il presidente assicura che non ci saranno rimpasti, eppure la posizione di Tiziana Gibelli, assessora alla cultura in quota rosa e quota Dal Mas, diventa sempre più traballante. Come riportato da IlPiccolo, i forzisti non vedono l’ora che la Gibelli metta in pratica la promessa di voler lasciare la giunta fine anno. Nel giro azzurro, la Gibelli è considerata un corpo estraneo, un assessore che “non risponde al partito”. Per converso, svetta la figura di Francesca De Santis, imposta da Sandra Savino come assessora al turismo del capoluogo regionale del sindaco Dipiazza. Come si ricorderà, la scelta aveva mandato su tutte le furie lo storico forzista e ultra conservatore Bruno Marini. Savino ha tirato dritto.

Attualmente, De Santis e Candido sono gli amministratori più vicini al cerchio tragico e non è da escludere che vi siano pressioni su Fedriga per far compiere alla stessa De Santis il gran salto, dal comune alla regione.   

Related posts