23 Settembre 2020 - 2:19 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

CentroDestraFvg Exxx…Polzive!!! Leonardo Barberio incendia il Tagliamento: Nasce il nuovo gruppo consiliare di Fratelli d’Italia a San Daniele. Lega svalvolata. Fedriga affida all’europarlamentare Elena Lizzi la guida della Lega Friulana. Esclusivo

Due consigliere comunali della Lega, Fernanda Pugnale e Arianna Andreutti, formeranno il nuovo gruppo di Fratelli d’Italia a San Daniele. L’europarlamentare Elena Lizzi, storica esponente leghista di Buja, sarà la nuova responsabile politica del partito di Fedriga per la provincia di Udine. Prende il posto di Zorro.     

Com’era facilmente prevedibile e narrato sulla puntata di Leopost di ieri, questa settimana, per il centrodestra, sarebbe stata da Champions. Voilà.

Poco fa nell’ufficio di protocollo del comune di San Daniele del Friuli è stato depositato il documento che formalizza la costituzione di un nuovo gruppo consiliare di Fratelli d’Italia. Il consigliere regionale del partito della Meloni Leonardo Barberio, ha elaborato il progetto che diventerà ufficiale al prossimo consiglio comunale di San Daniele del Friuli, convocato per il 30 luglio. La Lega perde due pedine di livello in assemblea.

Il sindaco Valent non nasconde il disappunto, ma considera naturale un trasferimento di consiglieri durante un mandato lungo 5 anni.

Il problema piuttosto risiede nel partito Lega che non riesce più a governare i rapporti personali con gli iscritti e le relazioni sul territorio. Un fenomeno che sta emergendo in queste settimane con l’amplificazione del “Caso Udine” replicato a Tolmezzo col sotterfugio Pascolo-D’Orlando; lo sbrego a Codroipo, le incomprensioni a Fagagna e i disagi di Bosello a Lignano. Il leghista non può essere ridotto a garzone per Gazebi o fraccare i bottoni nelle assemblee.

In questo senso, l’azione accentratrice di Barberio scombussola la planimetria politica del centrodestra friulano e innalza Fratelli d’Italia a primo interlocutore di una piattaforma politica chiara che diventa una calamita pericolosa per la Lega.   

Related posts