26 Novembre 2020 - 9:36 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

CodroipoLunaPark Exxx…Polzive!!! Il Covid polverizza l’esuberanza de La Tribuna. Spunta uno scambio giuntale. Savino confida sulla Cividini. Giau cala un nome. Esclusivo

 

Il Covid salva il giro d’Italia ma polverizza le ambizioni degli attivissimi esponenti del Circolo «La Tribuna». Vertice segretissimo a Rivignano fra la coordinatrice regionale di Forza Italia Sandra Savino, l’assessora di Codroipo Cividini e l’azzurra Cressatti. Marzio Giau ritiene di avere il nome del candidato sindaco per il dopo Marchetti. Rimbalzi comunali segnalano un rimpasto giuntale formidabile. Pesature e sopravvivenza. L’asse leghista Zilli-Moschioni e Zoratti. Petardi successivi al bilancio ASP.       

 

In attesa della convocazione del consiglio comunale cui il presidente della tormentata Azienda Moro è invitato per giustificare il passivo di esercizio 2019 di oltre 300mila euri, l’attività politica del Medio Friuli è nel pieno della bagarre. Domani era in programma un evento organizzato da «Rilanciafriuli» e il Circolo «La Tribuna» del presidente questurino Thierry Snaidero: polverizzato causa Covid. Tuttavia gli spunti non mancano. A cominciare dai nomi degli invitati dove si ha l’impressione che l’evento abbia una funzione di pedana di lancio per un candidato gradito al Circolo. In controluce spicca la presenza dei due leghisti, Barbara Zilli e Dorino Favot, che sono molto vicini alla corrente di Moschioni-Zoratti-Toller. Tony Zoratti, vice sindaco di Codroipo, è figura non proprio centrale nell’alveo di Bordin-Bozzini. In quanto all’amministrazione del Ducetto friulano, il passaggio del sindaco Marchetti in Fratelli d’Italia potrebbe consentire di mettere in pratica un piano diabolico di alto livello. Il nodo centrale sono le annunciate e congelate dimissioni dell’assessore alla protezione civile Nadalini, quota Fratelli d’Italia. In questo senso, la pesatura di Fratelli d’Italia rispetto al voto, sarebbe sbilanciata. E’ l’occasione formidabile che Marchetti attendeva da mesi. «Scongelare» le dimissioni dell’assessore eccessivamente patriota e trasferire le deleghe a un forzista a scelta fra Spada o De Rosa. Un incastro di alto livello che consentirebbe al sindaco di navigare fino al 2022 senza tante rotture di coglioni. Resta il neo Forza Tragica, ma di quello se ne sta occupando direttamente la coordinatrice regionale Sandra Savino che gradirebbe affidare all’assessora Cividini un incarico politico nel Medio Friuli. Su Fratelli d’Italia è segnalata l’attività di Marzio Giau, il consigliere comunale di Pasian di Prato, «tripla cifra» a Codroipo alle regionali, ritiene di avere già in tasca il nome del candidati sindaco per il centrodestra.

Related posts