20 Ottobre 2020 - 2:37 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

CollinareElettorale Exxx…Polzive!!! Majano consacra l’intesa sovranista. Marco Roiatti nuovo commissario Fagagna-Martignacco. Ioan confermata capogruppo Lega a Udine, vicario Foramitti. Esclusivo.

Autunno rovente per i sovranisti nordestini. Dopo le schermaglie venete con Zaia, i ferodi si arroventano in Friuli. Il prossimo anno parecchi comuni andranno al voto e le triangolazioni sono già iniziate. Il tormentato Collinare, oltre a dover battezzare il passaggio da Consorzio a ente locale ed eleggere un nuovo Cda, incrocia i casi di Majano, Martignacco-Fagagna e Udine. Fratelli d’Italia e Lega in sana competizione. Grazie alle negoziazioni del consigliere regionale Barberio, nel comune di Majano, Fratelli d’Italia potrebbe diventare il secondo partito con 4 consiglieri.

 

Venerdì sera da Spilimbergo a Trieste, passando per Majano, i sovranisti nordestini hanno irrigato di iniziative tutto il terreno centrodestrista Fvg. Elezioni e nuovi assetti ai vertici. A Udine è stata confermato e ufficializzato definitivamente il ruolo di capogruppo in consiglio di Lorenza Ioan. Sarà lei a dettare la linea del partito in città. Vicario il bonapartista Paolo Foramitti. Inoltre, è stato nominato commissario della Lega per i comuni di Martignacco, Fagagna e San Vito, Marco Roiatti, considerato molto vicino all’inner circle di Marilena Domini. In quanto alle amministrative, ha destato molta curiosità la presenza del consigliere regionale di Fratelli d’Italia Leonardo Barberio, a un convegno sul cyber bullismo svoltosi venerdì sera a Majano. L’incontro era stato organizzato dalla Lega Nord locale cui hanno partecipato tutti vertici locali. In consiglio comunale Lega e Fratelli d’Italia si equivalgono con 3 consiglieri a testa. I rimbalzi collinari traducono assetti consiliari in piena attività. Per ora sono solo voci, tuttavia sono in molti a considerare la consigliera capogruppo della Lega Sandra Gardelliano pronta a tradire Fedriga per cedere alle lusinghe di Fratelli d’Italia.

Nel caso, il gruppo di Fratelli d’Italia passerebbe a 4 consiglieri come la «Civica per Majano», ovvero il secondo gruppo consiliare. Ma l’operazione non sarebbe limitata solo all’ingresso in Fratelli d’Italia, bensì quella di aggregare le varie anime majanesi attorno a un progetto amministrativo guidato appunto dalla Gardelliano candidata sindaco. Un segno di continuità femminile dopo i due mandati di Raffaella Paladin.   

 

Related posts