9 Aprile 2020 - 1:44 pm


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

CommissarioTonutti Exxx…Polzive!!! Putrefazione ambientale nelle corsie dell’ospedale di Udine; intonaci che cadono a pezzi. Nuova scoperta e foto esclusive. L’uomo voluto da Zanin, imbambolato; l’assessore Riccardi in tour elettorale. Quando spenderà la taccagna Savino per le europee?

Nuovo scandalo sull’Ospedale di Udine diretto dal commissario straordinario Tonutti. Il dirigente è espressione dei ForzaTragici Zanin e Riccardi e i risultati si vedono. Dopo la scoperta del blogger sullo stato di putrefazione ambientale cui erano interessate le corsie sotterranee del padiglione 4 (cfr Leopost del 30 marzo), spunta una nuova area interessata all’incuria dei responsabili: ecco come si presentavano ieri le corsie parallele a quelle fotografate il mese scorso. Muri ammuffiti, intonaci che si sgretolano, tracce nerastre di infestazione ambientale. Anche in queste corsie transitano i carrelli del cibo e le derrate alimentari per i malati. Il sottosuolo dell’ospedale di Udine versa in uno stato di abbandono pericolosissimo. Le foto sono pubblicate in calce e il confronto con la parte più recente del nuovo ospedale fa la differenza. Il rischio, nel caso di un’ispezione dei NAS, sarebbe la chiusura della corsia con conseguente figura di merda del commissario Tonutti detto Mariangelo. Tuttavia, l’amico di Piero Mauro Zanin ha altro cui pensare, teme per la sua carriera che, secondo le intenzioni dei maneggioni, dovrebbe passare da commissario a direttore generale, ad oggi risulta molto difficile dopo questi continui episodi di negligenza.

In quanto all’assessore alla sanità Fvg Riccardi, al netto delle figuracce sull’automedica di Latisana, in questo periodo sta girando come una trottola per la sua datrice di lavoro Sandra Savino, coordinatrice regionale di ForzaTragica. Il 26 maggio è una data fatale per il futuro dei tragici friulani. Sindaci a rischio e preferenze della candidata triestina alle europee paurosamente basse. Viso che la candidata non fa campagna elettorale, dovrà affidarsi solo ai beneficiari delle sue raccomandazioni: DalMas e Riccardi. La taccagna Sandra Savino, con la scusa della candidatura di bandiera e pur ricevendo un reddito di cittadinanza all’insù pari a 15mila euri/mese, non intende spendere più di 150 euri per i manifesti. La politica come mestiere e ForzaTragica come autobus. Ecco le foto esclusive.

Related posts