13 Dicembre 2019 - 11:24 pm


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

Exxx…Polzive!!! Zanin-Gasparotto-Gerolin, la triplice friulana dei magheggi sui rifiuti: l’indagato Gerolin presidente del Cda di Mtf di Lignano (15mila euri/anno); Pier Mauro Zanin Direttore Generale (60mila euri/anno), Amministratore Unico e Rup di appalti da 200mila euri. Regia Isaia Gasparotto. Regione infetta. Esclusivo.

Ambiente infetto, Regione malata. Magheggi, intrighi, sistemazioni, imbucature e soldi, euri ed elargizioni di mesate, coinvolti: Zanin, Gerolin e Gasparotto. Seguimi.

Scade oggi l’avviso di “Manifestazione di interesse per il servizio di manutenzione degli automezzi di MTF Srl” di Lignano, partecipata di Ambiente & Servizi. Avviso rimasto esposto in home page per soli 9 giorni. L’appalto è della durata di 24 mesi per un importo di 190mila euri, fra i requisiti richiesti, l’officina non deve essere distante più di 70 Km dalla sede di Lignano. Il Responsabile unico del procedimento (60 mila euri/anno) è colui che presiede il consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Piero Mauro Zanin, un legislatore regionale. Il presidente Zanin, dopo la riconferma di Isaia Gasparotto alla presidenza della Holding Ambiente & Servizi, riveste anche l’incarico di amministratore unico della Srl e di direttore generale. La quota del comune di Lignano in Mtf srl è dell’1%, il resto tutto in capo a Isaia Gasparotto. MTF s.r.l. è rispondente agli interessi pubblici di cui sono portatori gli enti locali soci di Ambiente Servizi s.p.a. (Enti locali soci della spa e un legislatore (Zanin) è il direttore generale di una partecipata al 99%).

Ed ora il caso Daniele Gerolin, l’ex consigliere regionale del PD finito nella bufera delle spese pazze. Il blogger aveva anticipato con un articolo del 1° agosto scorso, la nomina a presidente del cda. E così è avvenuto. Compenso 1.250 euri/mese. Del consiglio fa parte anche il leghista Stefano Teghil di Varmo, già assessore provinciale a Udine. Il compenso per lui è un gettone di 200 euri a seduta. Il neo presidente Daniele Gerolin da Sesto al Reghena, è finito nella bufera dell’inchiesta spese pazze aperta dalla Procura di Trieste. Gerolin è ancora indagato ed è in attesa di sentenza. Una cupola impressionante di scambi, favori, incastri, imbucature e sistemazioni dietro il paravento del rifiutaggio. Del resto il cantore di questo modus operandi è proprio il leader unico: Isaia Gasparotto. Il presidente di Ambiente&Servizi alcuni mesi fa era salito alla ribalta delle cronache per via di un magheggio: voleva assumere la figlia con un concorso furbetto in Ecosinergie, altra partecipata di Ambiente&Servizi. E’ stato sgamato e la figlia, dalla vergogna, ha rinunciato. Figura di merda planetria. Ambiente infetto, Regione malata. 

Related posts