16 Ottobre 2019 - 5:40 pm


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

FriuliDoc Exxx…Polzive!!! Udine ridotta a festa paesana della Lega; monocolore sul palco. I regionali ignorano Fedriga. I comunali, accontentati dai riflettori, ingoiano tutto.

Ecco l’isolamento di Udine. Come si usa dire sulla pagina dei comancheros, da quando si sono insediati i periferici, Udine non è più una città europea, occidentale, laica, cattolica, semplice, elegante e intimamente borghese. Il tratto provinciale è stato messo in evidenza anche ieri sul paco di Friuli Doc. Inaugurazione ignorata da quasi tutto il consiglio regionale (il presidente in vacanza in Medio Oriente, immersioni), rappresentata solo dal sovranista Fedriga e dagli assessori Sergio Bini e Pizzimenti.

C’è il deputato forzista Novelli e il meloniano Rizzetto, assenti tutti gli occidentali ostili a Visegrad. In compenso maggioranza del consiglio comunale al gran completo. E’ interessante notare come i riflettori del sagrone siano utilissimi per tranquillizzare i malpancisti, coloro che rivendicano posti in giunta, raccolta firme, alzano le barricate…, ingoiano il rospo appena si accende la luce. Fontanini in questo ha ragione, coloro che si scompongono tanto, sono i primi ad accontentarsi di essere lì a fraccare (schiacciare) il pulsante e avere la foto sul giornale. Lunga vita al Contado. 

Related posts