27 Settembre 2020 - 5:20 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

I fedeli in seggiovia

Il filone d’indagine lignanese partito dall’avvocato Carlin si è spinto in alto, fino alle immacolate (…) vette sappadine. In tutto questo trambusto, viene fuori una società che fa capo alla Fondazione Efa, emanazione della Curia friulana.
Si tratta della Tuglia Sci proprietaria delle seggiovie della località bellunese che, seguendo le roteanti vie del Signore, si stava avvicinando al mercato immobiliare. Il presidente dell’Efa è monsignor Fabbro il quale, ammettendo delicatamente l’interesse della Curia per gli affari, si giustifica facendo capire che ahimè, “se non fossi intervenuto…”, la valle sarebbe finita in mano agli infedeli speculatori pronti a saccheggiare i ridenti pascoli. Va da sè che il compito primario del buon pastore è quello di difendere le anime dai rapaci capitalisti.
Eppure, fa strano che un monsignor si occupi di impianti di risalita, strumenti urbanistici, terreni e investimenti, soprattutto se confrontato col monito del pontefice Benedetto Decimosesto: “…purtroppo nella storia è sempre capitato che la Chiesa non sia stata capace di allontanarsi da sola dai beni materiali, ma che questi le siano stati tolti da altri; e ciò, alla fine, è stata per lei la salvezza”.
Sia lodato monsignor, sempre sia lodato.

Related posts