10 Luglio 2020 - 4:33 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

IntrigoVenzone Exxx…Polzive!!! Un borgo senza pace. Attacco intimidatorio al sindaco: la gattina della sorella torturata e abbandonata sulla tomba di famiglia. Il cognato: “L’autore sa che io so chi è”. Esclusivo

A Venzone si ritorna al Medioevo e rispuntano le carogne. Atti intimidatori contro il sindaco attraverso la tortura di un animale domestico.

La gattina oggetto della carognata si chiamava Kiki, una meraviglia di compagnia coccolata dalla famiglia Pascolo. In particolare dalla sorella del sindaco e di suo marito. Venerdì scorso, improvvisamente, la gattina è scomparsa. Il figlio del sindaco, Luigi Pascolo, aveva subito lanciato un appello sulla bacheca del gruppo facebook di Venzone. “E’ uscita di casa venerdì sera. Se qualcuno l’avesse vista può gentilmente avvertire al 0432-985151”. Fine. E inizio di un intrigo friulano denso di tensioni personali, intrecci parentali, invidie e omertà. Cosa sta accadendo a Venzone? Il glorioso borgo più bello d’Italia?

Tornado al gatto, la bestia è stata ritrovata domenica, nel cimitero e sulla tomba di famiglia del sindaco. La gattina era agonizzante e con evidenti bruciature sul viso, il veterinario ha fatto risalire le ferite ad almeno 48 ore prima. Il cognato del sindaco, Graziano Pitteri, ha fatto sapere oggi che Kiki è stata abbattuta a causa dei troppi traumi.

Una storia incredibile che affonda nelle tensioni fra alcune famiglie del posto, acuitesi dopo le elezioni. Un attacco al sindaco derivato da ruggini urbane ancora incrostate le cui colpe cadono sugli animali domestici. 

Related posts