3 Agosto 2020 - 11:31 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

JonnyLuanie Exxx…Polzive!!! Annunciata per domani l’apertura della prosciutteria di Dall’Ava a Udine. Fontanini caccia nei guai il dirigente Scapin. I tecnici comunali sbigottiti: si tratta di una concessione ceduta senza gara. Presunti abusi e traffico d’influenze. Esercenti infuriati. Esclusivo

VestagliaFontanini, oltre al suo orticello non va. Le sue attenzioni sono rivolte solo alle attività del centro storico. Da domani il negozio di gastronomia dei coraggiosi “Bacaro Risorto” di via Aquileia-via Croce, resterà aperto fino alle 13.30. Oltre quell’orario è impossibile. La zona è in mano ai Pashtun e il trio Fontanini-Del Longo-Ciani riposa. Ed ora la prosciutteria.    

I protagonisti del delirio estivo consumato sull’asse San Daniele-Lignano, scivolano anche a Udine. Il sindaco sta facendo carte false pur di far aprire il negozio ai fondatori del “CentroStupri”.

Dopo Alberto Dall’Ava (CentroStupri), anche il socio Luciano Rosato annuncia l’apertura della prosciutteria JonnyLuanie sotto i portici di palazzo D’Aronco. Le serrande si alzeranno domani mattina, giovedì, senza taglio del nastro o cerimonie. Non bisogna dare nell’occhio giacché la cessione dell’azienda, dai gestori precedenti (Diemme), alla prosciutteria I.E. di Dall’Ava-Rosato, è viziata dal patto di riservato dominio e da una serie di presunti illeciti che hanno fatto sobbalzare sulla sedia mezzo comune. La legge vieta il subentro. Punto.

Dubbi sulla regolarità del passaggio sono elencati e confermati dall’Autorità dell’anticorruzione che spiega molto bene che:

“…secondo un principio generale, i contratti pubblici sono incedibili ed è fatto divieto di cessione del contratto d’appalto”. Un petardo da Champion che il disordinato Fontanini (Pieri Luanie) consegna nelle mani del dirigente Scapin. Sarà lui a firmare la concessione al nuovo soggetto giuridico che subentrerà alla Diemme.

Quando è stata messa a gara la concessione? L’autorità Anticorruzione sul merito è limpida, è vietato il trasferimento della concessione, è vietata la cessione di ramo d’azienda e la cessione d’azienda. Quando sarà firmato il contratto fra comune e prosciutteria? (quello fra Diemme e Comune è stato firmato un anno dopo…).

Chi è il funzionario che si sta disperando per l’antimafia? Il sindaco Fontanini ignora e procede per la sua strada. Pur di far aprire Jonny Luanie, infila una serie di spericolate operazioni da urlo: forza la mano, sfiora un abuso, rischia un illecito, crea un precedente e una perniciosa discriminazione verso le altre attività commerciali della città.

Il punto nave è serio. Com’è possibile rilasciare una concessione ex novo senza gara ad evidenza pubblica? Gli uffici ritengono di aver trovato l’escamotage, tuttavia sono illuminanti in tal senso i commenti di alcuni tecnici: Gli uffici hanno già tenuto in precedenza comportamenti singolari (vedi lo Zecchini), questo non giustifica a tenerli una seconda volta.

Apertura domani, giovedì, curioso il fatto che all’esterno del locale le insegne resteranno quelle del Diemme caffé, mentre all’interno, le cosciotte delle majale sono in bella mostra e il personale dipendente in capo alla società di Dall’Ava e Rosato. Un casino commerciale degno di Pieri Luanie. 

Related posts