7 Agosto 2020 - 12:03 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

LatrinaFriuli Exxx..Polzive!!! Trema il sistema appaltistico del cividalese. Le stanze sussurrano: Se Bruno Previato parla, vien giù tutto. Le imprese nel mirino. Il ruolo del geometra Marco Toti. Lunedì sarà interrogato Trentin. Esclusivo.

Non basterà invocare Santa Maria in Valle per arrestare la burrasca giudiziaria che si sta abbattendo sul cividalese. Lunedì sarà interrogato il sindaco di Premariacco (Ud) Trentin, che si trova agli arresti domiciliari, ma soprattutto i primi giorni di agosto saranno determinanti per codificare la portata degli illeciti scoperta dalla Guardia di Finanza di Udine nel comune di Premariacco. La valle trema. E si capisce. Il Doge locale stabiliva a chi doveva essere affidato l’appalto e il tecnico Bruno Previato, disponeva. Per questo motivo, nel cividalese e fino al confine sloveno, viene seguita con trepidazione la fase processuale del tecnico comunale. Se parla, vien giù tutto. Si tratta di un modus operandi ben oliato, consentito grazie al ridotto numero di imprese iscritte nell’elenco degli operatori economici dei comuni che rientravano nell’area di comando del Doge. Il criterio della rotazione, pur ribadito nelle determine, non veniva mai rispettato. Il magheggio però è saltato quando, come si presume, il geometra Marco Toti, già dipendente a Udine, ha smascherato la tresca. Quali sono le altre imprese coinvolte? In casa Leopost, una miccia si accese alcuni mesi fa quando la pagina si occupò della pietra piasentina. Ci fu un trambusto inspiegabile sui termini di consegna del materiale e sulle partite che dovevano essere timbrate dal Consorzio. I muri parlano e il rimbombo è rotolati fino in città. 

Related posts