20 Ottobre 2020 - 2:01 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

LignanoElettorale Exxx…Polzive!!! L’assessore Brini rompe gli indugi e ingolosisce Fanotto. Vertice segreto a Udine. Esclusivo.

Sbrego e accelerazioni. Confermate le voci anticipate da Leopost sul feeling balneare fra Massimo Brini, assessore al turismo di Lignano, e ProgettoFvg. Un vertice segretissimo è stato convocato stasera alla trattoria «Al Toscano» di via Poscolle. Fra i presenti si sono notati alcuni simpatizzanti della civica moderata, i due capigruppo Di Bert e Zanolla, il consigliere regionale Edy Morandini e Massimo Brini, attuale assessore della giunta di sinistra del sindaco Fanotto. Piatto forte del segretissimo attovagliamento, le elezioni di Lignano 〈2022〉.  

 

 

A Lignano, col sindaco uscente che non potrà più ricandidarsi, è ormai laguna pre-elettorale. Si danza da Punta Faro alla Dog Beach. Il segretissimo vertice di stasera lo conferma. L’assessore al turismo Massimo Brini, decano delle giunte lignanesi, ha capito prima degli altri che servono coperture e anticipare i competitors. I rimbalzi lignanesi segnalano l’intensa attività del vice sindaco Marosa appoggiato dall’uscente Fanotto come candidato naturale. A latere resta accesa la spia di Vico Meroi leader di Pensieri Liberi, già vice sindaco col primo mandato Fanotto. Sullo sfondo il sindaco uscente che sta cercando di smarcarsi sfacciatamente dalla zavorra del centro sinistra locale per lasciarsi trasportare dai centristi di Segio Bini in chiave regionali 2023. Un polverone degno dei marosi locali più intensi. A giudicare dall’atmosfera conviviale di Udine, in cui si nota l’assessore Brini vicinissimo a Zanolla e Di Bert, le probabilità di strappare la candidatura unitaria sono molto concrete. Meroi e Marosa in mezzo al guado. Come per altro Forza Italia che ha già perso una delle figure più rilevanti del comune, ovvero l’ex sindaco Trabalza. Il caso nazionale del presidente del consiglio di Forza Tragica Zanin, autoassunto nella partecipata lignanese Mtf, pesa come un macigno. Massimo Brini, come si dice su queste pagine, ha letteralmente sbregato con Fanotto e solo l’accordo sottobanco fra l’attuale sindaco e ProgettoFvg, farà passare in cavalleria il vertice di stasera. Il segretario locale della Lega Bosello osserva perplesso.     

Related posts