31 Marzo 2020 - 11:17 am


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

ManicomioCentrodestra FVG Exxx…Polzive!!! Sbreghi industriali sulle comunali: Annamaria Chiappo si candida sindaco di Manzano; Barberio rompe gl’indugi su Fagagna: “Raffaella Sialino candidata sindaco, vince il modello San Daniele”. Coalizione nel caos a Povoletto, Pradamano, Lestizza, Campoformido, Dignano. Giacomuzzi stabile a Sedegliano

Com’era prevedibile, man mano che si avvicina la data di presentazione delle liste per le prossime comunali in Fvg, la temperatura del centrodestra sale. Coronarie a posto. Il mercoledì quaresimale registra due importanti vertici di livello con all’ordine del giorno le amministrative di maggio. Primo vertice, quello convocato all’osteria Friuli di Manzano dalla  simpatizzante della Lega, Annamaria Chiappo, presidente di “Oleis & dintorni”. Presenti Zorro Grattoni, Ugo Falcone e apparizione di Zamò. Raggiunta al telefono grazie ai buoni uffici dell’infaticabile Omar Costantini, ha annunciato di volersi candidare sindaco: “Se le cose restano così, con Furlani candidato del centrodestra e Zamò alla finestra, scendo in campo”. Il segretario provinciale di Udine della Lega, Zorro Grattoni, si limita a commentare: “Stasera abbiamo appreso che la simpatizzante Annamaria Chiappo, corre da candidata sindaco contro la Lega. Prendiamo atto e le facciamo gli auguri”. Sbrego industriale che sale e raggiunge Fagagna dove un determinatissimo Leonardo Barberio stasera ha annunciato che: “Andiamo con una lista civica a sostegno di Raffaella Sialino candidata. Se i nostri alleati vogliono vincere – osserva Barberio – ci seguano, altrimenti succederà come a San Daniele dove abbiamo vinto comunque.”

Il consigliere regionale oggi, martedì, ha elaborato e firmato una mozione che sollecita la regione a istituire un tavolo fra agricoltori e apicoltori.

Il secondo vertice si è svolto stasera a Lestizza, presenti: Gianni Candotto, Giulia Manzan, G. Castenetto, F. Anzit, Ivan Del Forno, Valeria Grillo, Savorgnan e altri. Il vertice era stato convocato per definire le candidature nei comuni di Campoformido, Pradamano, Lestizza, Pagnacco, Povoletto, Dignano. Nulla da fare, tutto rinviato a data da destinarsi.

Per decifrare il voltaggio del cortocircuito è paradigmatico osservare quanto accade nel comune di Lestizza dove il centro destra si presenterebbe col tridente: Grillo, Pertoldi, Savorgnan. Altra storia a Pradamano dove il candidato Livon nasconde un inciucio fra schegge del centrodestra e parte del PD che fa riferimento a Pitassi.

Domani sera a Povoletto, Progetto Fvg presenta il candidato sindaco Giuliano Castenetto, ma la coalizione è ancora incerta, soprattutto rispetto alla Lega che tiene un profilo molto gelido rispetto all’esponente di ProgettoFvg.

Dopo vari tentativi, viene esclusa a Campoformido, la candidatura di Venturini e dovrebbe restare in corsa solo Romanini, ma non è detta l’ultima parola.

A Pagnacco, l’uscente  Mazzaro dovrà scontrarsi con una donna di solida formazione centrodestrista, mentre a Dignano il candidato del centrodestra, l’inutile assessore uscente Filippo Bisaro, si ritrova senza l’alleato della Lega in virtù della scelta dell’assessore Zilli di sostenere Luigino Toller che a sua volta corre per la candidatura di Orlando, a breve sarà ufficializzata la candidatura a sindaco di un terzo competitor.

In chiusura, Sedegliano. I tentativi del gruppo dell’assessore di Codroipo Cividini e dell’ex consigliere comunale Tam di riagganciare il candidato Giacomuzzi, non sono andati a buon fine. Venerdì sarà sciolta la riserva sul futuro del gruppo. Giacomuzzi resta il candidato del centrodestra per il comune del Medio Friuli.

Domani, giovedì, a Trieste vertice definitivo sul Frie. ForzaTragica e ProgettoFVG si contendono la presidente del Cda in scadenza questo mese.

Related posts