8 Luglio 2020 - 6:33 am


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

ManicomioFriuli Exxx…Polzive!!! Si sbrega lo storico centrodestra a Talmassons, espulso assessore. A Codroipo il Circolo “La Tribuna” tiene banco e rulla gli altri competitori: nuovo statuto e coperture di livello per imporre il nome del dopo Marchetti. Esclusivo.

Centrodestra bollito nel Medio Friuli. A Talmassons si sbrega la coalizione che ha sostenuto il sindaco Pitton, erede di Zanin, il presidente del consiglio regionale che si è autoassunto in Mtf di Lignano. Durante il consiglio comunale di martedì scorso, il sindaco ha annunciato pubblicamente la revoca delle deleghe all’assessore Beppino Turco, il più votato del comune. Il dispaccio ufficiale attribuisce le cause ad alcune assenze, in realtà le ragioni dell’espulsione vanno ricercate nella sua costante partecipazione al gruppo Regione Futura fondato da Saro-Castenetto-Zanon dopo la scissione da ProgettoFvg di Bini. Turco è uno dei leader della lista civica “Presente per Talmassons”.

Altro focolaio politico è quello di Codroipo dove il sismografo registra un’intensa attività nell’area del circolo “La Tribuna”, recentemente passato sotto la guida del questurino impiccione Thierry Snaidero. Il presidente fa sapere che, per snellire le procedure, è prevista una modifica allo statuto che sarà illustrata nella prossima riunione che sarà organizzativa e programmatica, non c’è tempo da perdere. Nel capoluogo del Medio Friuli è necessario ricercare le coperture e gli incastri più favorevoli per impadronirsi del tavolo politico pre-elettorale.

Uno degli appoggi più accreditati è quello sanitario ed in particolare quello dei due centri medicali codroipesi entrati in conflitto: Friulmedica che fa riferimento a Musso-Riccardi e Puntosalute che incontra il favore di Snaidero e del manager Pin. Quest’ultima struttura gode dei favori di pazienti della zona e del personale sanitario che rappresentano una credenziale molto solida e che si presume determinante nelle prossime trattative, diversamente dalla corrente legata a Friulmedica, troppo vicina all’assessore regionale Riccardi che sconta le figuracce sulla nave-Covid e sulle mascherine.

L’impaccio degli Innovatori del Richelieu Toso è evidente. Mentre la concorrenza pedala, il il Circolo non è ancora uscito dal disorientamento post-Covid. Il gruppo è al palo.

Intanto anche l’assessore Ganzit ha annunciato la sua candidatura a sindaco e l’impresentabile Piero Mauro Zanin ha già attivato le batterie per lanciare la candidatura dell’ex assessore Andrea D’Antoni. La prima uscita pubblica, avvenuta al Decanter (Musso) di Codroipo la settimana scorsa, è stata attentamente vigilata dall’impiccione. Segno evidente che le “reti” territoriali sono sotto il controllo del gerarca locale de “La Tribuna”.

In quanto al ducetto, il suo atteggiamento di attesa fa pensare a una strategia più sottile, calibrata dalla consapevolezza di godere di un vantaggio stratosferico, quello di una Lega che a Codroipo è irrimediabilmente divisa. Inoltre, l’imminente questione della nomina del presidente di A&T2000 farà saltare i nervi a più di qualcuno. 

Related posts