16 Ottobre 2019 - 4:51 pm


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

ManiKomioFontanini Exxx…Polzive!!! Esplode il caso del saltimbanco Pizzocaro; verso la prima crisi del centrodestra udinese. Segnali di vita da parte dell’opposizione: rullata l’intera maggioranza su ogni punto. Figuracce di Michelini, Cigolot, Franz, Govetto…The End

Può un gruppo politico composto da due consiglieri comunali (Vidoni ed, eventualmente, Pizzocaro), esprimere tre assessori (Perissutti, Pizzocaro e Olivotto)? Maggioranza, a parte il gruppetto dei ruffiani, su tutte le furie. Sbrego da Champions e centrodestra ormai lacerato in tre pezzi causa incapacità di un sindaco del contado (abusivo). Progetto Fvg apre le porte al consigliere Pittioni.

A Udine tira aria di crisi, una crisi che parte da lontano e che ora sta esplodendo nelle mani del menestrello che guida palazzo D’Aronco. Il sindaco vuole salvare Pizzocaro (Terminal NORD), l’assessore saltimbanco allo sport che ha rinnegato l’appartenenza alla lista che lo ha eletto: Autonomia Responsabile. Fontanini ieri ha incontrato una delegazione di Fratelli d’Italia composta da Vidoni e Rizzetto per sistemarlo fra i meloniani, in pratica, col passaggio di Pizzocaro a Fratelli d’Italia la sua poltrona sarebbe garantita. E qui si apre lo sbrego. Antonino Pittioni, il consigliere in crisi con la Lega e già corteggiato dai meloniani, di fronte al progetto di salvataggio di Pizzocaro fa un passo indietro. “Non paro il culo a quello lì”. Fontanini stordito. La situazione non è sfuggita di mano ieri sera ai consiglieri comunali che, di fronte all’ipotesi di passaggio di Pizzocaro coi meloniani, si chiedevano: “E chi esce alla giunta?”. Allo stato attuale Fratelli d’Italia, dopo la fusione tecnica compiuta da Salmé, è rappresentata in giunta da due assessori a fronte di un solo consigliere, Vidoni. La questione è spigolosa e in Progetto Fvg fanno sapere di essere pronti ad accogliere il consigliere Pittioni. A questo punto il gruppo di Zanolla-Falcone aumenterebbe il numero dei consiglieri, da 3 a 4. E’ evidente che di fronte a questa ipotesi, dovrebbe essere ridiscussa anche la presenza in giunta di Identità civica con l’ingresso automatico di un consigliere. Maggioranza in crisi. E son dolori anche in consiglio comunale dove ieri sera l’opposizione si è divertita a mettere in luce tutto il dilettantismo dei disperati. Pirone prende per il culo Cigolot (“Lei assessore mi sembra uno studentello che si arrampica sugli specchi”) a proposito delle grandi mostre. Martines ricorda allo smemorato Michelini le promesse sul Bilancio partecipativo. Govetto riporta in auge, inconsapevolmente si spera, la pratica del voto di scambio. Enrico Bertossi spiega all’assessore Franz la differenza fra turismo del Contado e Internazionale. The End. Ma cosa lega così morbosamente Fontanini a Pizzocaro? Cosa c’è dietro il magheggio del Terminal Nord? Centrodestra irriconoscibile.

Related posts