20 Ottobre 2020 - 2:46 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

MascherinaBianca Exxx…Polzive!!! Il Covid fa risorgere la DC: Moretton e Agrusti guidano la produzione dei dispositivi a NordEst. Oggi il ministro Patuanelli da Fulchir a Martignacco (Ud). Esclusivo.

Una volta i big della DC venivano immortalati con l’ostia fra le labbra, oggi con la mascherina. Segno dei tempi che cambiano. A metà agosto, sotto la guida del presidente di Confindustria Alto Adriatico Michelangelo Agrusti, è stata inaugurata la nuova linea di produzione di mascherine della Chiros di Fossalta di Portogruaro: 8 milioni di mascherine al mese. Collegato dalla sede della protezione civile di Roma era intervenuto il commissario straordinario della Protezione Civile Domenico Arcuri. Oggi, sotto la guida dell’ex DC Gianfranco Moretton, presidente della I-Vision tech della famiglia Fulchir, il ministro per lo sviluppo economico Patuanelli, inaugurerà lo stabilimento di produzione di mascherine di Martignacco, ricavato dall’ex Safilo. E’ tornata la DC. Dopo le ostie le mascherine.  

 

Arcuri alla Chiros di Fossalta, Patuanelli alla ex Safilo di Martignacco. Cosa lega le due circostanze? semplice: il Covid e la DC, Agrusti e Moretton. Rinasce a Nord Est la DC di Moro, di De Mita, di Martinazzoli, quella «..degli occultamenti e degli omissis…».

Agrusti è stato ex dirigente del movimento giovanile della Dc, eletto alla Camera per la prima volta nel 1987 e poi rieletto nel 1992. E’ stato fra i fondatori del Gruppo dei Quaranta, la corrente trasversale della vecchia Dc che portò alla segreteria il compianto Martinazzoli. Fu il protagonista di un clamoroso arresto avvenuto all’esterno dell’Hotel Ergife di Roma nel canicolare luglio del ’94. 

Moretton ha preso la tessera della DC nel 1987, è stato sindaco di Fiume Veneto, assessore regionale, capogruppo del PD in regione e in totale rotta di collisione con la sinistra friulana e con  Serracchiani. Oggi è il presidente della società I-Vision Tech che ha rilevato la Safilo. Fra poche ore al ministro Patuanelli lo stesso Moretton ex DC illustrerà le meraviglie dell’azienda. Moretton è rimasto coinvolto nell’inchiesta rimborsopoli avviata dalla Procura di Trieste sulle spese dei partiti presenti in regione nel periodo 2010-2012. Resta un neo sullo sfondo.

Dal canto suo, nell’agosto scorso, Agrusti di fronte ad Arcuri aveva spiegato che: «Il commissario disse che voleva le mascherine nelle farmacie a mezzo euro l’una, tutti insorsero dicendo che quel prezzo avrebbe messo le aziende nella impossibilità di poter agire in condizioni economiche – ricorda Agrusti -: i fatti dimostrano che non era così: l’insieme del sistema ha reagito positivamente, abbiamo una filiera quasi completa.
Questa è la testimonianza di come il nostro manifatturiero sia in grado di fare cose complesse e rispondere anche a straordinarie emergenze».

Related posts