3 Agosto 2020 - 11:03 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

NeuroMoscheaFvg Exxx…Polzive!!! Carroccio da ricovero. La Lega sostiene i centri culturali arabi in Friuli. Il responsabile comunicazione del partito di Fedriga di Udine esulta per la chiusura della sede di Tarcento. Esclusivo.

Il responsabile comunicazione della Lega per Udine, Fabrizio Bernetti, fulmina tutti sul tempo e pubblica in rete le foto e le congratulazioni per la chiusura di un centro culturale islamico a Tarcento. Bernetti è seguitissimo dai suoi fans e i commenti degli iscritti non sono mancati, la stessa capogruppo in comune a Udine, Lorenza Ioan, si dice soddisfatta per la chiusura della sede. Ma c’è un equivoco che fa esplodere un petardo più grande del pignarûl tarcentino. Sia la consigliera della Lega Luisa Cossatti che l’assessore Falciglia non hanno mai rappresentato una vera volontà oppositrice contro la presenza del centro culturale islamico di via Dante a Tarcento. Anzi, alla mozione del consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Prisciano, che ne chiedeva la chiusura, si erano opposti. Una Lega terzomondista quasi irriconoscibile che fa il paio con quella di Udine che autorizza la costruzione di un centro culturale-commerciale islamico più grande del Friuli. In questo Neuroleghismo collinare spunta il teorema Bernetti & Co. il quale sprizza di gioia per la chiusura del centro culturale islamico adibito a preghiera. La Lega No.

In chiusura, lo scandalo di Gabrio Vzzarin da Nimis, quello che si fa fotografare con la divisa nazista è finito su Il Fatto Quotidiano e ne parla Gad Lerner. Il commento:

“…La formazione politica cui Giorgia Meloni ha assunto la guida nel 2014, ripristinando la Fiamma Tricolore del Msi nel suo simbolo, nacque in diretta polemica con la svolta a-fascista che Fini aveva impresso ad Alleanza Nazionale. I nostalgici del duce tornarono ad assumersi ruoli di primo piano sia a livello nazionale che nelle amministrazioni locali”. 

Related posts