6 Agosto 2020 - 11:47 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

PoltronificioFriuli Exxx…Polzive!!! Centrodestra irriconoscibile: lotta forzista per sistemare gli amici Benigno, Anzit, Di Bartolo, Treleani, Colaoni… in CAFC, LA QUIETE, NET. Il presidente Zanin, dopo aver bussato da Fontanini, chiede aiuto alla stampa di regime. Esclusivo.

PM Zanin chiede consigli al pennivendolo Mattia Pertoldi (querelante blogger) su come fare per imbucare i suoi amici nelle partecipate pubbliche. I due si sono incontrati a pranzo martedì scorso “Al Chianti” di Udine in via della Prefettura. Zanin è alla disperata ricerca di sistemare i suoi amici nei CDA delle partecipate pubbliche. Potere per il potere. Una prassi democristiana molto in voga in Friuli. Il presidente forzista, nei giorni scorsi, ha bussato alla porta del sindaco Fontanini, ma non ha ricevuto garanzie. Le partecipate pubbliche più appetitose per premiare i servi degli azzurri sono quelle di Net, La Quiete (settembre) e Cafc. Quelle di A&T 2000 vanno in quota Lega, il Cosef intestato a Bini-Fontanini col presidente Gottardo.

Nel Cda di Net (assemblea il 22 luglio) c’è l’ex sindaco di Reana, Edy Colaoni, uomo di fiducia del direttore autoassunto in MTF Zanin e trasferito dal Cafc in Net per far posto a Benigno.

L’attuale presidente del Cafc (in scadenza fra qualche giorno) è il già candidato sindaco di Latisana e trombato, Salvatore Benigno (17mila euri/anno), grande elettore di Zanin. Nello stesso CAFC, il presidente del collegio sindacale è Di Bartolo Zuccarello (11mila euri/anno), il quale Di Bartolo ricopre lo stesso incarico in MTF a Lignano, e che fa l’avvocato difensore di Zanin nei Cda lignanesi.

L’incastro non è semplice, gli appetiti salgono giacché le malelingue rivelano un gran lavoro sotterraneo di Riccardi in favore del suo pupillo Treleani, trombato alle regionali, ma ben sistemato in FVG Strade nell’inutile incarico di responsabile della comunicazione (60mila euri/anno). Corre voce di una sua probabile sistemazione come presidente CAFC al posto di Benigno. In quanto alla “Quiete”, occorre attendere settembre ma le schermaglie sono già iniziate. I coltelli sono ben affilati nelle mani di Riccardi, Zanin e Barillari. Altro che commissione d’inchiesta sulle spese Covid! qui c’è la melma.

Friuli infetto, regione marcia. Il posto alla Quiete andrà a un forzista.    

Related posts